MolcaWorld: nuovi progetti per gli stadi italiani

stadio progetto
Condividi!

Un ex giocatore di calcio che ora si dedica alla rivisitazione e all’innovazione degli stadi, contenendo i costi e realizzando delle opere incredibili. Questo è ciò che è successo ad Amedeo Carboni, ex difensore di Roma, Valencia e Sampdoria, e in seguito dirigente sportivo italiano.

Il suo obbiettivo è quello di permettere ai presidenti delle squadre il rinnovamento e la ristrutturazione degli stadi. Perché non tutti possono contenere una spesa di 100 milioni per uno stadio nuovo. Il progetto di MolcaWorld è nato dalla consapevolezza che la ristrutturazione di uno stadio, se fatta con intelligenza, strategia e innovazione, non richiede in alcun modo dei costi così esagerati. Inoltre il rendiconto che poi c’è nel guadagno è certamente notevole.

Carboni punta all’Italia

MolcaWord per ora ha avuto grande riconoscimento in Spagna, dove si è occupata della ristrutturazione e innovazione del nuovo Wanda Metropolitano, poi degli stadi di Betis Siviglia, Valencia, Celta, Levante, Malaga e La Coruña.

In Italia, l’agenzia ha ancora poca visibilità. L’unico progetto effettuato nel BelPaese risale all’anno scorso, con l’avvento dei quarti di finale Coppa Davis a Genova. Si sono occupati qui di ridipingere i sedili verdi della struttura. Amedeo Carboni dichiara che il suo team è l’unico ad aver pensato di dipingere i sedili invece di sostituirli con altri nuovi. Questo metodo permette di risparmiare la metà del costo.

MolcaWorld: un’opportunità per le piccole e grandi società

È da poco che Carboni ha pensato di allargare le operazioni della sua agenzia nel suo paese natale, anche se ci sono state delle collaborazioni italiane per quanto riguarda lo sport in generale, come i giochi invernali di sci o gli eventi della Ferrari fuori dall’Italia.

Molcaworld possiede inoltre una fabbrica a Valencia, dove vengono prodotti il 50% dei materiali di cui si serve l’agenzia per i lavori. Per il resto, la Philips si occupa delle luci, Panasonic ed LG dispongono del settore audio-video, e Isaval (impresa di Valencia), mette in campo le sue vernici sportive speciali.

Carboni spiega inoltre che il lavoro di MolcaWorld si concentra nel dare agli stadi e ai club delle nuove opportunità di valore. Molti impianti italiani sono fermi alle costruzioni del 1982, e necessitano di un rinnovamento che potrebbe portare tantissimi vantaggi.

Oltre al risparmio economico infatti, rientrerebbero alla società il doppio dei guadagni. Senza contare infine all’impatto emotivo che uno stadio nuovo comporta in un giocatore che scende in campo. L’ex difensore, che queste emozioni le ha vissute in prima persona, sa bene come lo scenario della partita giochi un ruolo notevole nella carica e nell’energia del calciatore.




  Tags:
  Categorie: