Lo stadio più moderno e avanzato d’Europa? A Udine arriva il Friuli 2.0

udinese calcio
Condividi!

Dimenticate tutto quello che sapevate della Dacia Arena prima d’ora, perché lo stadio di Udine è in procinto di trasformarsi nel più moderno e avanzato di tutta Italia. La conferenza stampa in cui è stata annunciata la notizia si è tenuta il 15 di luglio a Viale Candolini. Il progetto prevede la realizzazione del primo stadio multifunzionale di tutta l’Europa.

L’opera sarà estesa per ben 20 mila mq, e verrà strutturata sul modello dei più grandi stadi statunitensi. Così, dopo il consenso della Giunta Comunale, l’accordo tra Udinese Calcio e Città di Udine è stato ormai siglato. Manca solo il via libera della conferenza dei servizi, come prevede il Decreto Legislativo n. 127/2016. La Dacia Arena cambierà radicalmente volto, e a Udine niente sarà più lo stesso.

I dettagli del progetto

È tutto vero, il primo stadio europeo ad avere degli spazi extra-sportivi in maniera permanente sarà la Dacia Arena. Il costo del progetto richiederà tra i 20 e i 30 milioni di euro, e la costruzione si svilupperà su tre piani. L’impianto sportivo esistente rimarrà lo stesso, e i lavori non necessiteranno della chiusura dello stadio, che infatti verrà semplicemente ampliato.

L’interno della struttura ospiterà le seguenti aree:

  • zona museale dedicata allo sport nella regione;
  • centri medici destinati a riabilitazione e diagnostica;
  • zone promozionali per il territorio friulano;
  • spazi dedicati alle famiglie, con intrattenimenti e attività culturali;
  • poliambulatorio;
  • asilo nido;
  • piscina;
  • palestra
  • ristorante;
  • centro di aggregazione per lo studio della musica.

Con un progetto così ambizioso, è possibile che l’anno prossimo la Dacia Arena sarà pronta ad ospitare grossi eventi di interesse internazionale, come concerti o eventi sportivi di importanza mondiale.

Le dichiarazioni alla conferenza stampa

Il Direttore Amministrativo dell’Udinese Calcio Alberto Rigotto si è mostrato emozionato per il grande progetto, forse molto ambizioso, ma del tutto fattibile. Sostiene che la conferenza dei servizi si esprimerà presto, e che si prevede di iniziare i lavori per settembre di quest’anno.

Lo storico proprietario della società, Gianpaolo Pozzo, vanta di aver previsto la realizzazione di questo progetto multifunzionale da allestire nella Dacia Arena nel lontano 2003. Finalmente nel 2019 lo stadio più avanzato d’Europa prenderà forma a Udine.

I membri dell’amministrazione comunale si son sentiti di ringraziare l’Udinese Calcio per la concessione del finanziamento destinato al progetto. La disponibilità da parte della società sportiva è stata totale, e l’accordo è stato ben accetto da entrambe le parti. Si prevede quindi una gran bel cambiamento per la città friulana, e le previsioni fanno ben sperare per quanto riguarda il turismo del territorio.