La città-fantasma africana si popola: ecco Nova Cidade de Kilamba

Nova Cidade de Kilamba

Ben 750 edifici di otto piani per ognuno. 3180 appartamenti moderni, più di 100 locali commerciali, 12 scuole appena costruite e strade nuove di zecca. Nessun abitante, vetrine dei negozi vuote, neanche un bambino, e nessuna macchina che passa sull’asfalto lucido. Il tutto accompagnato da un silenzio implacabile e quella sensazione di essere da solo in una città che dovrebbe ospitare 500 mila abitanti.

Benvenuti a Nova Cidade de Kilamba. Saranno state queste le sensazioni di chi è arrivato in questa città-fantasma in Angola, solamente qualche anno fa. Progettata e costruita dal governo cinese, dopo aver chiuso accordi con il governo locale, la città sembra si stia cominciando a popolare.

L’investimento iniziale era stato di 2,5 miliardi di dollari, l’idea era quella di creare una città destinata a residenti africani medio-borghesi. Di conseguenza sviluppare l’economia dell’Angola e migliorare lo stile di vita dei propri cittadini. La città sta prendendo finalmente vita.

La struttura

Nova Cidade de Kilamba si trova a circa 20 km dalla capitale Luanda, per decenni martoriata dalla guerra civile. Al momento la città conta più di 80000 abitanti, numero destinato a salire ancora per molto. Si divide in 4 quartieri con scuole istituzioni finanziarie ed aree pubbliche integrate. Non mancano parchi e locali commerciali. I supermercati saranno una cinquantina.

La città è vivibile ed è facile arrivare da un punto all’altro grazie alle linee ferroviarie e agli autobus. In ogni quartiere è presente una scuola materna, che si rivela all’avanguardia con aria condizionata in tutte le aule. Una vera e propria novità per il continente africano. Pista di atletica e campo da calcio sono anch’essi presenti, sarà possibile quindi effettuare attività sportive. Insomma una città vera e propria che oggi, nel 2019, ancora mancava al continente nero. Nel cuore dell’Africa c’è un segnale di civiltà. Il primo di tanti altri.

I servizi

Per quanto riguarda i servizi, grandi novità anche in questo caso. Come ben saprete, l’energia elettrica è una vera e propria rarità nel continente. Ma non per Kilamba. Sono presenti infatti due centrali elettriche che riescono a dare energia a tutta la città.

Mai nessuna città centro-africana aveva adottato questo sistema. L’acqua invece viene bonificata grazie ad un depuratore e pronta per scorrere nella rete idrica cittadina. Incredibili novità anche sul fronte della sanità: a Kilamba è presente un ospedale (a modello occidentale), oltre ad alcune cliniche private e altri 12 centri sanitari nazionali, gestiti appunto dal governo.

In progetto anche biblioteca e centro commerciale, ma non ancora costruiti. A breve verrà introdotta anche la raccolta differenziata dei rifiuti.




  Tags:
  Categorie:
Uretek