Catasto Terreni, Pregeo in aggiornamento: arriva la versione 10.6.1

catasto terreni

È in fase di sviluppo la nuova versione di Pregeo. Si tratta del sistema informatico con cui i tecnici professionisti possono sviluppare e inviare all’Agenzia delle Entrate i dati aggiornati relativi al catasto dei terreni.

Il sistema attualmente in uso, ovvero Pregeo 10.6.0, rimarrà in vigore fino a giugno 2020. Dopodiché, sarà sostituito dalla nuovissima versione di Pregeo, la 10.6.1. Come ha comunicato la stessa Agenzia delle Entrate con la Risoluzione AE n.1/E del 7 gennaio 2020.

Vediamo quali saranno gli aggiornamenti più rilevanti.

Pregeo: cos’è e a cosa serve

Pregeo è una procedura informatica che facilita la comunicazione dei dati relativi all’accatastamento dei terreni. I tecnici professionisti utilizzano questo sistema per formulare le variazioni in merito a fabbricati già presenti nelle mappe, oppure per denunciarne di nuove. Dopodiché la procedura permette loro di inviare questi dati aggiornati direttamente all’Agenzia delle Entrate.

È importante precisare che Pregeo è attiva 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Per cui, i professionisti potranno usufruire dei suoi servizi a qualsiasi ora della giornata, anche nei giorni festivi. Il sistema è nato col fine di smaltire i procedimenti burocratici agli sportelli e negli uffici, così da velocizzare le pratiche e quindi aggiornare nel minor tempo possibile tutti i dati catastali.

Il sistema informatico è addirittura in grado di riconoscere, senza l’aiuto umano, le variazioni catastali di un edificio tramite i dati censuari, l’estratto della mappa e la richiesta di aggiornamento.

Pregeo 10.6.1: quali saranno le novità

La nuova versione di Pregeo consentirà di facilitare ancora di più lo sviluppo e l’invio degli aggiornamenti all’Agenzia delle Entrate. Attualmente, il sistema non rende immediatamente visibili al pubblico gli aggiornamenti relativi alla cartografia catastale, ma lo fa solo il giorno dopo che sono stati approvati.

Una delle novità della versione 10.6.1 è che tutti i cittadini, i professionisti e le Pubbliche Amministrazioni potranno consultare subito tutti i dati aggiornati. Il che significa anche che il tecnico che ha inviato l’aggiornamento avrà un riscontro immediato sul risultato.

Con la nuova versione sarà possibile inoltre:

  • Indicare le generalità e la veste giuridica del tecnico che ha sottoscritto l’aggiornamento;
  • Eliminare o aggiungere linee nella cartografia catastale grazie alla nuova categoria, la RT (Rappresentazione Particolarità Topografiche);
  • Semplificare il trasferimento al nuovo portale SIT (Sistema Informativo Territoriale), grazie all’introduzione di ulteriori controlli all’interno del sistema. SIT andrà presto a sostituire la piattaforma Territorio Web, attualmente in uso.



Uretek