Casa domotica: cos’è e come funziona una casa intelligente

Condividi!

Si sente parlare sempre più spesso dei passi in avanti che sta compiendo la scienza nell’ambito dell’intelligenza artificiale. Chi avrebbe mai detto che un giorno saremmo riusciti ad interagire con la nostra casa? Ad iniziare delle conversazioni con essa e farci aiutare nelle più piccole domestiche? Potrà sembrare un’utopia, ma in realtà tutto questo esiste già, e chiunque può rendere la propria casa “intelligente”.

Che cosa significa avere una casa intelligente

Avere una casa intelligente vuol dire che qualcuno dei suoi componenti, o tutti quanti, riescono a collegarsi tra di loro tramite una connessione Wi-Fi. Scaricando poi l’applicazione sullo Smartphone, ogni elemento della casa sarà in grado di essere gestito da lontano, persino quando non sarete a casa, direttamente dal vostro cellulare.

Si tratta di una reale rivoluzione che si sta espandendo attorno a noi, e ci coinvolgerà tutti inevitabilmente, dando vita ad un mondo in cui ciò che poteva sembrare impossibile, è stato creato.

D’ora in avanti, non avrete più bisogno di rientrare in casa per sapere se avete spento le luci, non verrete più colti dall’ansia se vi siete scordati di attivare l’allarme. Potrete accendere il condizionatore prima di rientrare, aprire il cancello di casa agli ospiti senza dovervi scomodare, e accendere la televisione senza neanche cercare il telecomando. Sembra quasi un sogno, ma non lo è affatto!

Differenze tra una casa intelligente e una casa domotica

La parola “domotica” ormai viene utilizzata così spesso che si pensa basti installare un apparecchio di Google Home oppure Amazon Alexa per raggiungere i massimi livelli. Non tutti sanno però che la domotica è in grado di fare molto di più. Chiariamo inoltre anche che non bisognerà buttare giù la casa per poi ricostruirla intelligente, ma sarà necessario invece nel caso della domotica.

Vediamo la differenza:

  • intelligente, è quando appunto andrete ad installare degli oggetti indipendenti (quelli conosciuti come assistenti vocali) all’interno della casa. Si tratta della tecnologia IoT (Internet of Things), con cui si possono controllare gli elettrodomestici presenti in casa dalla distanza, tramite lo Smartphone. Si potranno accendere e spegnere luci, abbassare o alzare le tapparelle, gestire la temperatura del termostato e molto altro ancora;
  • domotica, è quando si ristrutturano gli impianti della casa, rendendoli indipendentemente intelligenti. In questo caso, tutti gli elementi dell’abitazione saranno connessi tra loro, e risponderanno anche senza un comando specifico. Ad esempio, aprirete la porta di casa e si accenderanno in automatico le luci, oppure passerete in mezzo al giardino e gli irrigatori si spegneranno di conseguenza. Insomma, una vera e propria immersione nel nuovo mondo della tecnologia.

 




  Tags:
  Categorie: