Calabria: arriva il Catasto Regionale APE

APE Calabria
Condividi!

Ormai è ufficiale, da ottobre anche in Calabria sarà obbligatoria la trasmissione telematica del Catasto Regionale APE. La presentazione ha avuto luogo il 2 luglio alla Cittadella Regionale di Catanzaro, in cui è stata mostrata al pubblico la nuovissima piattaforma online APE CALABRIA.

D’ora in poi, questa modalità sarà l’unica ad avere valenza legittima per quanto riguarda la certificazione energetica delle strutture. L’idea era stata già siglata e decisa nel 2017, grazie ad una collaborazione della regione Calabria con il portale ENEA, che si occupa di detrazioni fiscali e risparmio energetico riguardo agli edifici.

ENEA, dopo aver applicato le sue idee per l’Abruzzo e il Lazio, ha esteso il programma anche per la Calabria. La rappresentante della regione aveva promesso che il tutto sarebbe stato operativo per la fine del 2017, ma sarà solo ad ottobre di quest’anno che tutto diventerà reale. Vediamo quindi come funzionerà.

Che cosa offre il nuovo sistema

Il nuovo portale dedicato al Catasto Regionale APE in Calabria permetterà molteplici funzioni, e sarà l’unico modo per poter registrare le caratteristiche energetiche degli edifici. Da qui sarà possibile convalidare gli APE inviati e gestire il linguaggio XML.

Gli edifici registrati, si potranno visionare in tempo reale sul portale APE CALABRIA, e inoltre la funzione GIS sarà in grado di geolocalizzare tutti gli edifici a norma, con un grafico che mostrerà il livello di prestazioni energetiche degli stessi. Si potrà notare la qualità dell’energia in base ai diversi colori, verde per la massima efficienza e rosso per efficienza minore.

Insomma, chiunque sarà in grado di verificare e controllare lo stato dell’energia elettrica nel proprio edificio, direttamente dal computer di casa.

Sarà consentito gestire inoltre l’integrazione al SIAPE (servizio gestito sempre da ENEA), che permette di raccogliere tutti i dati necessari dei catasti regionali, inclusa l’anagrafica degli edifici e il profilo del proprietario.

Dove inviare l’APE

Ci sarà sicuramente tempo per comprendere appieno tutto il meccanismo, infatti tutto il procedimento partirà solamente da ottobre 2019. Vediamo intanto quali sono le modalità di trasmissione del Catasto Regionale APE.

Fate molta attenzione a questo passaggio, perché dal 16/09/2019, tutti gli APE inviati in modalità differente da quelle consigliate, saranno considerati nulli e senza alcun valore. Per adesso, l’unica maniera che consentirà di trasmettere gli APE sarà per mezzo di PEC (Posta Elettronica Certificata).

Dovrete inviare i dati tramite mail all’indirizzo: cert.energetica@pec.regione.calabria.it. Per ora il sistema informativo non è attivo, ma l’integrazione con la SIAPE dovrebbe avvenire al più presto. Per rimanere sempre aggiornati in merito alle novità del Catasto Regionale APE Calabria, potrete visitare il sito www.regione.calabria.it.