Barbecue fai da te? No grazie, meglio affidarsi al parere di un esperto

Barbecue fai da te? No grazie, meglio affidarsi al parere di un esperto

L’idea di una bella grigliata fa gola a tanti, vista l’opportunità di poter godere durante l’estate di giornate lunghe e calde, con la luce ancora limpida anche nelle ore serali. Il barbecue, che si caratterizza per la presenza del coperchio oltre che della griglia, è sempre più presente in commercio, grazie all’ampia scelta, ad esempio, per quanto riguarda i sistemi di alimentazione.

Ma siamo sicuri che in questo caso chi fa da sé davvero fa per tre? Il dubbio è legittimo e sentire il parere di una persona esperta e competente è quanto mai importante, almeno per farsi un’idea e capire come muoversi.

Internet risulta un buon alleato e tra le figure specializzate che si possono trovare online Il Mondo del Barbecue è tra questi.

In questo articolo vedremo alcune idee per un barbecue fai da te; perché l’estate è arrivata e la griglia è perfetta per creare l’atmosfera di convivialità con parenti e amici.

Come costruire un barbecue

Innanzitutto è bene domandarsi per quale spazio si desidera il barbecue se per un balcone oppure per un giardino. Qualsiasi sia il vostro caso sarà bene informarsi sulla normativa condominiale o abitativa per quanto riguarda i fumi, di modo da essere sicuri di non avere inconvenienti con i vicini. La maggior parte dei modelli attuali di barbecue tiene comunque conto di questo fattore, grazie alla tecnologia sempre più all’avanguardia con l’introduzione di componenti elettriche e a gas.

Un altro parametro da considerare prima di fare la vostra scelta è quello del numero di persone per cui intendete cucinare e i diversi tipi di barbecue sono in grado di soddisfare le possibili esigenze.

Dal punto di vista dell’edilizia, il design dei prodotti in commercio si sposa sempre di più con l’aspetto di progettazione. Può essere interessante, da questo punto di vista, inserire il barbecue nella progettazione di una cucina da esterno. In questo caso le possibilità sono di due tipi: una struttura mobile oppure fissa. La prima soluzione avrà come peculiarità il fatto di poter essere adoperata all’occorrenza e sarà buona sia se non volete dedicare uno spazio apposito al barbecue sia se non pensate di usarlo di frequente.

Se invece state valutando di realizzare una cucina esterna fissa, con tutte le comodità del caso, un’opzione valida sarà quella di costruire una cucina in muratura, dotata di barbecue.  Sia la struttura fissa che quella mobile possono presentare complementi d’arredo, quali piani d’appoggio, lavandino ed elettrodomestici, capaci di rendere la preparazione della griglia estremamente comoda.

Advertisement - Pubblicità


Non solo a carbone

L’immagine del barbecue classico che abbiamo in testa è quella del mobile a legna o a carbonella. I sistemi attuali vogliono protagonisti, come accennato all’inizio, anche altri sistemi, a gas o a elettricità, capaci di produrre meno fumo e quindi perfetti in caso si disponga di un balcone in un condominio. I barbecue elettrici sono particolarmente maneggevoli ma non meno belli da vedere degli altri modelli; si possono inoltre trovare anche sotto forma di piastre, particolarmente comode nel caso di preparazioni veloci.

Un discorso a parte merita il pellet, un combustibile ecologico ed economico, con tutto l’aroma classico della legna (di cui mantiene l’uniformità durante la cottura) ma ben più facile da pulire.



Altri approfondimenti ed Articoli Correlati

Advertisement - Pubblicità