Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Energie Rinnovabili » Fotovoltaico » Bonus colonnine domestiche: al via le domande dal 19 ottobre per privati e condomini

Bonus colonnine domestiche: al via le domande dal 19 ottobre per privati e condomini

Bonus colonnine domestiche: al via le domande dal 19 ottobre per privati e condominiBonus colonnine domestiche: al via le domande dal 19 ottobre per privati e condomini
Ultimo Aggiornamento:

Via alle domande dal 19 ottobre 2023: questa data segna un momento fondamentale per coloro che hanno optato per l’installazione di impianti di ricarica nel 2022, precisamente tra il 4 ottobre e il 31 dicembre. Questi utenti potranno beneficiare degli incentivi stabiliti.

Per chi prevede installazioni nel 2023, è essenziale rimanere sintonizzati sugli annunci futuri emanati dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy, poiché le scadenze specifiche saranno annunciate prossimamente.

La misura dell’incentivo rappresenta una proposta molto conveniente. Stiamo parlando di una copertura del costo che arriva fino all’80% del prezzo di acquisto e dell’installazione di strutture per la ricarica, come colonnine o wall box. Un’occasione imperdibile per chi desidera dotarsi di queste soluzioni innovative.

Ma vediamo nel dettaglio il bonus e le tempistiche.

Il Bonus colonnine domestiche

L’agevolazione, come delineato nel recente decreto direttoriale, si focalizza nell’offrire un contributo per l’acquisto e l’installazione di colonnine di ricarica per veicoli elettrici nelle abitazioni private.

Il contributo copre l’80% dei costi sostenuti, con un tetto massimo di 1.500 euro. Interessante notare che tale limite si estende fino a 8.000 euro per installazioni in parti comuni di edifici condominiali in caso di posa in opera sulle parti di uso comune di cui agli articoli 1117 e 1117-bis del codice civile.

Leggi anche: Divisione parti comuni in condominio: è possibile? In che modo?

Art. 1117.
Parti comuni dell’edificio

Sono oggetto di proprieta’ comune dei proprietari delle singole unita’ immobiliari dell’edificio, anche se aventi diritto a godimento periodico e se non risulta il contrario dal titolo:
1) tutte le parti dell’edificio necessarie all’uso comune, come il suolo su cui sorge l’edificio, le fondazioni, i muri maestri, i pilastri e le travi portanti, i tetti e i lastrici solari, le scale,
i portoni di ingresso, i vestiboli, gli anditi, i portici, i cortili e le facciate;
2) le aree destinate a parcheggio nonche’ i locali per i servizi in comune, come la portineria, incluso l’alloggio del portiere, la lavanderia, gli stenditoi e i sottotetti destinati, per le
caratteristiche strutturali e funzionali, all’uso comune;
3) le opere, le installazioni, i manufatti di qualunque genere destinati all’uso comune, come gli ascensori, i pozzi, le cisterne, gli impianti idrici e fognari, i sistemi centralizzati di
distribuzione e di trasmissione per il gas, per l’energia elettrica, per il riscaldamento ed il condizionamento dell’aria, per la ricezione radiotelevisiva e per l’accesso a qualunque altro genere di flusso informativo, anche da satellite o via cavo, e i relativi collegamenti fino al punto di diramazione ai locali di proprieta’ individuale dei singoli condomini, ovvero, in caso di impianti unitari, fino al punto di utenza, salvo quanto disposto dalle normative di settore in materia di reti pubbliche.

Art. 1117-bis.
Ambito di applicabilità

Le disposizioni del presente capo si applicano, in quanto compatibili, in tutti i casi in cui piu’ unita’ immobiliari o piu’ edifici ovvero piu’ condominii di unita’ immobiliari o di edifici
abbiano parti comuni ai sensi dell’articolo 1117.

Come e quando presentare la domanda

Per accedere a questo incentivo, è fondamentale presentare la domanda nel periodo stabilito: dalle ore 12 del 19 ottobre fino alle ore 12 del 2 novembre 2023. La modalità di presentazione è esclusivamente online, tramite una piattaforma informatica dedicata, il cui indirizzo sarà reso noto sul sito ufficiale del Ministero.

Per informazioni e chiarimenti è possibile contattare Invitalia, che gestisce la misura per conto del Ministero:

  • compilando il modulo online;
  • telefonando al numero verde grauito 800 77 53 97 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18).

Chi può richiedere il Bonus?

Il bonus è rivolto a tutti gli utenti domestici, anche condominiali, che desiderano installare infrastrutture di ricarica per veicoli alimentati a energia elettrica acquistati tra il 4 ottobre e il 31 dicembre 2022.

Leggi anche: Nuovo Bonus 80% per le colonnine di ricarica auto

L’obiettivo principale è incentivare l’adozione di veicoli elettrici e assicurare che vi sia un’adeguata infrastruttura di ricarica a sostegno.

Quali sono i documenti necessari?

Per procedere con la richiesta, è indispensabile essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC). La documentazione da allegare comprende il modulo di domanda completato in ogni sua parte e ogni altro documento richiesto dalla piattaforma informatica. L’accesso alla piattaforma avviene attraverso SPID, Carta d’Identità Elettronica (CIE) o Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

Una volta presentata la domanda, la piattaforma rilascerà un’attestazione di corretta trasmissione, a conferma dell’avvenuta presentazione.

In conclusione, l’iniziativa del bonus colonnine domestiche sottolinea l’importanza di un futuro sostenibile, facilitando la transizione verso un’era dei trasporti più eco-compatibile. Essere ben informati e pronti a cogliere queste opportunità è fondamentale per contribuire attivamente al cambiamento.

Richiedi informazioni per Bonus, Casa, Detrazioni Fiscali, Energie Rinnovabili, Fotovoltaico, Notizie

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Voglio iscrivermi gratuitamente per avere risposte più veloci!

*Vista l'informativa privacy, acconsento anche alle finalità ivi descritte agli artt. 2.3, 2.4, 2.5. Per limitare il consenso ad una o più finalità clicca qui.

Invia Richiesta

Articoli Correlati

Installazione Solare Termico GSE: cosa comprende, catalogo impiantiInstallazione Solare Termico GSE: cosa comprende, catalogo impianti

Installazione Solare Termico GSE: cosa comprende, catalogo impianti

26/01/2024 09:11 - L’intervento agevolabile ricompreso tra gli incentivi del GSE per l’installazione di un impianto solare termico può essere beneficiato sia da soggetti privati che dalle Pubbliche Amministrazioni.
Impianto fotovoltaico: perché non rientra nell’Ecobonus?Impianto fotovoltaico: perché non rientra nell’Ecobonus?

Impianto fotovoltaico: perché non rientra nell’Ecobonus?

15/01/2024 08:00 - In tema di bonus edilizi, non è l’Ecobonus l’incentivo che agevola [..]
12 consigli fondamentali per il tuo fotovoltaico in inverno12 consigli fondamentali per il tuo fotovoltaico in inverno

12 consigli fondamentali per il tuo fotovoltaico in inverno

04/12/2023 17:30 - Nonostante la comune percezione che i pannelli fotovoltaici siano principalmente [..]
TAGS: bonus colonnine, Bonus colonnine domestiche, colonnine ricarica, ricarica veicoli elettrici

Autore: Andrea Dicanto

Autore Andrea Dicanto
Appassionato Progettista esperto nel settore dell'Edilizia, delle Costruzioni e dell'Arredamento. Fin da giovane ho sempre studiato ed analizzato problematiche che vanno dalle questioni statiche di edifici e costruzioni fino al miglior modo di progettare ed arredare gli spazi interni, strizzando l'occhio alle nuove tecnologie soprattutto in ambito sismico.

Leggi tutti i miei articoli | Visita il mio profilo Linkedin

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!