Piano scolastico antincendio: bando da 98 milioni

Piano scolastico antincendio

Il Piano scolastico antincendio sta proseguendo nel migliore dei modi. Lo conferma l’approvazione del bando da 98 milioni di cui tanto si discutevano le sorti.

Il bando è già stato pubblicato sul sito del Ministero dell’Istruzione. La data di scadenza entro cui gli istituti potranno inviare la domanda di partecipazione è il 27 febbraio 2020.

Piano scolastico antincendio: dopo Fioramonti

Qualche settimana fa, nell’articolo Fioramonti dimesso: che ne sarà del Piano per l’Edilizia Scolastica?, abbiamo parlato delle dimissioni dell’ex-Ministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti. E di come la sua azione di “abbandono” dell’incarico sarebbe stata spinta dal fatto che il Governo italiano si rifiutava di stanziare i finanziamenti necessari per la sicurezza nelle scuole. Ovviamente, questo è ciò che dice Fioramonti.

In ogni caso, se quello era il motivo principale delle sue dimissioni, ci siamo chiesti come avrebbero proseguito i nostri parlamentari in merito al Piano per l’Edilizia Scolastica. E soprattutto, attendevamo una risposta sugli imminenti 98 milioni promessi alle scuole per il loro adeguamento alle norme antincendio.

Sì allo stanziamento di 98 milioni

Ora abbiamo delle risposte alle nostre domande. Certo, i fondi da destinare a scuole e istituti dovrebbero aumentare di parecchio per raggiungere certi obbiettivi preposti. Ma intanto, arriva la conferma che i 98 milioni del Piano scolastico antincendio sono stati approvati.

E quindi, sembra che anche la sostituta di Fioramonti, la nuova Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, abbia le idee ben chiare sul portare la sicurezza dei giovani tra le priorità governative più urgenti.

Afferma infatti che è necessario proseguire sulla linea già formata, fare di più e impegnarsi di più. Per garantire ai ragazzi e alle famiglie che la scuola è un luogo sicuro dove si fa per formarsi e crescere, e non per correre dei pericoli.

La ripartizione del denaro

I 98 milioni destinati al Piano scolastico antincendio sono stati così ripartiti:

  • 12,859 milioni di euro per la Lombardia;
  • 9,868 milioni alla Campania;
  • 9,052 milioni alla Sicilia;
  • 8,080 milioni al Lazio;
  • 7,578 milioni per il Veneto;
  • 6,619 milioni di euro al Piemonte;
  • 6,515 milioni alla Puglia;
  • 6,250 milioni destinati all’Emilia-Romagna;
  • 5,976 milioni alla Toscana;
  • 5,334 milioni alla Calabria;
  • 3,369 milioni per la Sardegna;
  • 3,178 milioni destinati all’Abruzzo;
  • 3,065 milioni alle Marche;
  • 2,428 milioni al Friuli-Venezia Giulia;
  • 2,182 milioni alla Liguria;
  • 2,176 milioni all’Umbria;
  • 1,869 milioni destinati alla Basilicata;
  • 1,069 milioni al Molise;
  • 525 mila alla Valle d’Aosta.

Le candidature saranno accettate entro e non oltre le ore 15:00 del 27 febbraio 2020.