Prezzario Campania: aggiornato con oneri Covid-19

Prezzario Regione Campania

La Regione Campania ha ufficialmente aggiornato il Prezzario regionale dei Lavori Pubblici 2020, è già in vigore e avrà validità fino al 31 dicembre 2020. Per i progetti a base di gara approvati entro tale data, si potrà continuare ad utilizzare il prezzario sino al 30 giugno 2021.

Per quanto riguarda invece gli appalti in corso o in fase di stipula, il Coordinatore della Sicurezza in fase di Esecuzione dovrà provvedere ad aggiornare il Piano di Sicurezza e Coordinamento. Ai contratti si dovranno integrare infatti le nuove procedure volte alla sicurezza dei lavoratori, e ovviamente anche i nuovi costi dovuti all’acquisto di DPI e strumenti di protezione.

Vediamo cosa prevede il nuovo Prezzario della Regione Campania.

Prezzario Campania: come è composto

Il nuovo Prezzario dei Lavori Pubblici della Regione Campania è stato aggiornato con l’aggiunta dei costi e gli oneri dovuti all’emergenza Covid-19.

La pubblicazione della Delibera di Giunta n. 186 del 21 aprile 2020 è avvenuta nel Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 100 del 5 maggio 2020. Oggetto: “Approvazione Prezzario regionale dei Lavori Pubblici anno 2020 e indicazioni operative in ordine ai costi della sicurezza connessi allo stato di emergenza COVID-19”.

Il nuovo Prezzario si suddivide in:

  1. Elenco prezzi delle Lavorazioni per Tipologie e Famiglie, con relative definizioni, per determinare una base di riferimento per l’elaborazione dei capitolati, per la definizione degli importi e per le valutazioni delle offerte. Da tutto ciò si deduce la quantificazione definitiva dell’opera da realizzare;
  2. Analisi dei prezzi delle Lavorazioni;
  3. “Avvertenze Generali” per un corretto utilizzo del Prezzario, che riportano:
  • Modalità e criteri per la formazione dei prezzi e verifica delle offerte;
  • Norme di misurazione con oneri compresi nei prezzi.

Costi aggiuntivi: prezzo effettivo DPI e +15% su spese generali

I costi aggiuntivi che dovranno essere integrati nel Piano di Sicurezza e Coordinamento saranno citati alla voce “Capitolo del Compunto della Sicurezza”. Per quanto riguarda i DPI, il prezzo dipenderà dal loro costo effettivo. Le spese dovute invece alle Attività di contenimento dei rischi avranno invece un’aggiunta fissa del 15% sulle spese generali. L’importo dei costi non è soggetto a ribasso.

L’appaltatore, per ottenere il riconoscimento dei costi aggiuntivi, dovrà necessariamente presentare prima tutti i documenti. In questi dovrà riportare tutte le spese effettuate per l’acquisto del materiale di protezione, e anche le eventuali attività di contenimento dei rischi.

 

Per Scaricare il nuovo Prezzario Regionale Campania 2020 clicca qui




Uretek