Edilizia 4.0: prevista assunzione per 91.780 lavoratori

edilizia 4.0

Arrivano notizie positive sul fronte delle assunzioni in ambito edilizio. A ottobre si svolgerà l’83esima edizione della Nuova Fiera del Levante di Bari, la fiera biennale delle tecnologie per l’edilizia e l’ambiente costruito 4.0.

In occasione del Festival Saie Bari, che si terrà dal 24 al 26 ottobre presso il Quartiere Fieristico di Bari, La SENAF ha elaborato una previsione delle assunzioni relative al secondo semestre del 2019. Si stima che ci saranno 91.780 nuovi assunti nelle aziende edilizie.

Grandi obbiettivi per il 2019

L’indagine ha riscontrato che, rispetto al 2017, nel 2018 è avvenuta una grande crescita della forza lavoro, con circa +34%. Il 56% delle imprese intervistate hanno comunicato di aver mantenuto un numero stabile di operai, mentre solo il 10% ha subito un calo di personale.

Tutto fa ben sperare per le previsioni del 2019. Il 42% delle aziende prevede un aumento di assunzioni entro la fine dell’anno, mentre il 48% di queste crede che non sarà costretto ai licenziamenti. Insomma, ci sono delle grandi speranze per il settore edilizio di quest’anno. Resta però piuttosto acceso il malcontento per le tassazioni inerenti all’ambito delle costruzioni, il 77% degli intervistati lamenta un costo troppo elevato della forza lavoro.

La SENAF ha compiuto inoltre una stima approssimativa per quanto riguarda i ruoli più ricercati attualmente nel settore. Le figure professionali più richieste da qui alla fine dell’anno, dovrebbero essere le seguenti. Impiegati e operai di marketing e commercio al 39%. Operai già formati e specializzati al 22%. Operai non specializzati al 21%.

Si presume inoltre che ci sarà un incremento nelle richieste dei ruoli adibiti alla digitalizzazione. 8 aziende su 10 infatti dichiara di aver esteso l’organizzazione del lavoro verso nuovi percorsi di trasformazione digitale. Si stima infatti che ci sarà una richiesta del 10% di figure specializzate in BIM (Modellizzazione delle Informazioni di Costruzione).

In che modo assumono le imprese edili

Nel 2019 infatti, è necessario stare al passo coi tempi, altrimenti si rischia di rimanere ancorati a delle tradizioni che modalità di lavoro che non fanno altro che rallentare i processi di produzione. Al fine di ricercare le migliori figure professionali, le aziende si affidano maggiormente a:

  • Agenzie per il Lavoro, con ricerca e formazione del personale (57%);
  • Università (35%);
  • Annunci e inserzioni (27%);
  • Istituti Tecnici Commerciali (21%);
  • Società di consulenza aziendale (17%);
  • Aziende concorrenti (15%);
  • Centri per l’Impiego (14%);
  • Scuole Professionali (9%).



Uretek