Bonus Assunzioni Under 35: dal 2021 scende a 30 anni

Bonus Assunzioni Under 35

Ad ufficializzarlo è la Circolare n. 57 del 28 aprile 2020 sottoscritta dall’INPS. Qui si decreta che quello che oggi è il Bonus Assunzioni Under 35, dal 2021 scenderà la soglia di età a 30 anni.

Si ricordano inoltre tutte le disposizioni e le condizioni necessarie per far sì che le imprese possano usufruire dell’incentivo.

La Circolare arriva in un periodo piuttosto drammatico per le aziende, i lavoratori e i dipendenti. In questo lasso di tempo infatti tantissime imprese hanno dovuto chiudere o ridurre drasticamente le attività a causa dell’emergenza Covid-19.

Bonus Assunzioni Under 35: requisiti e condizioni

Per quanto riguarda l’anno ancora in corso, le regole rimarranno le stesse che sono in vigore. Il Bonus Assunzioni Under 35 è rivolto alle aziende private che assumono giovani fino a 35 anni di età non compiuti (ovvero fino a 34 anni e 364 giorni d’età). L’incentivo interessa le imprese di qualsiasi settore lavorativo.

L’assunzione dovrà essere con contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti. Per l’anno in corso, il Bonus è valido per le assunzioni che avvengono durante il 2020, oppure che sono avvenute nell’anno 2019, ai sensi della Legge di Bilancio 2020 art. 1 comma 10.

L’incentivo viene applicato nella formula di sgravio contributivo (esclusi premi e contributi INAIL), con una riduzione del:

  • 50%, per l’assunzione di giovani under 35, per un massimo di 36 mesi e nel limite massimo di 3.000 euro annui da applicare su base mensile. Valido anche nel caso di trasformazione di contratto a tempo determinato in indeterminato per un dipendente già assunto;
  • 100%, se si assumono giovani under 35 entro 6 mesi dal conseguimento del titolo di studio (diploma o laurea).

Questi ultimi, che si sono diplomati o laureati a distanza di massimo 6 mesi dall’assunzione, dovranno aver già collaborato con l’impresa che andrà ad assumerli. La collaborazione dovrà essere stata sotto forma di:

  • Alternanza scuola-lavoro;
  • Periodo di apprendistato finalizzato al conseguimento del titolo di studio;
  • Periodo di apprendistato in alta formazione.

Per il 2021 la soglia d’età scende a 30 anni

All’interno della Circolare dell’INPS n. 57 del 28 aprile 2020 scopriamo che per l’anno 2021, il Bonus non sarà più rivolto all’assunzione di giovani under 35. Gli interessati infatti saranno gli under 30 (ovvero fino a 29 anni e 364 giorni d’età).

Gli assunti dovranno essere inquadrati con il titolo di: operai, impiegati o quadri. E unicamente con contratto indeterminato a tutele crescenti. Sono esclusi i contratti di apprendistato e quelli inerenti al lavoro domestico.

È fondamentale sapere che gli assunti, in precedenza, non dovranno mai aver avuto un contratto subordinato a tempo indeterminato.

Si legge inoltre che le aziende, per poter usufruire dell’incentivo, dovranno:

  • Risultare in regola con tutti gli obblighi contributivi previdenziali;
  • Risultare in regola con le norme fondamentali che tutelano le condizioni di lavoro;
  • Aver sempre rispettato tutte le condizioni sottoscritte nei contratti nazionali, regionali, territoriali o aziendali.