Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Detrazioni Fiscali » La carta “Dedicata a te”: tutto quello che devi sapere

La carta “Dedicata a te”: tutto quello che devi sapere

La carta “Dedicata a te”: tutto quello che devi sapereLa carta “Dedicata a te”: tutto quello che devi sapere
Ultimo Aggiornamento:

Il governo ha lanciato la misura “Dedicata a te”, un progetto innovativo pensato per dare sostegno alle famiglie meno abbienti nel difficile periodo post-pandemico.

Il Ministro Giancarlo Giorgetti, insieme ai colleghi Francesco Lollobrigida e Maria Elvira Calderone, ha sottolineato la volontà di contrastare l’inflazione attraverso la lotta sui prezzi dell’energia e dei beni alimentari. Questi due fattori, secondo il Ministro Giorgetti, sono la causa principale delle dinamiche inflazionistiche, amplificate dalla pandemia e dal conflitto in Ucraina. La carta “Dedicata a te”, quindi, rappresenta un importante intervento di sostegno per i nuclei familiari che rispettano determinati requisiti.

Questa iniziativa si concretizza attraverso la fornitura di una carta elettronica, utilizzabile per l’acquisto di beni alimentari di prima necessità. I beneficiari di questo contributo saranno circa 1,3 milioni di cittadini appartenenti a nuclei familiari residenti in Italia, con un ISEE non superiore a 15 mila euro.

Come funziona la carta “Dedicata a te”

La carta, del valore di €382,50, permette ai suoi beneficiari di ottenere uno sconto del 15%, aggiuntivo rispetto alle promozioni regolarmente attuate, negli esercizi commerciali che aderiscono alla convenzione MASAF-GDO-Confesercenti.

Un’opportunità da non perdere per le famiglie in difficoltà economica.

Beneficiari e requisiti per la carta “Dedicata a te”

I beneficiari del contributo sono individuati tra i cittadini appartenenti ai nuclei familiari (composti da almeno tre persone), residenti in Italia, in possesso dei seguenti requisiti:

  • Iscrizione nell’anagrafe della popolazione residente;
  • Titolarità di una certificazione ISEE ordinario, con indicatore non superiore ai 15.000 euro.

Il contributo è destinato esclusivamente all’acquisto di beni alimentari di prima necessità.

I destinatari del contributo

I beneficiari di questa misura non devono presentare domanda; i candidati idonei vengono identificati dai Comuni sulla base dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale (INPS) e dell’Anagrafe della Popolazione Residente (APR).

Le famiglie con un reddito ISEE non superiore a 15.000 euro e composte da almeno tre persone possono beneficiare di questa iniziativa. Il contributo è esclusivamente destinato all’acquisto di beni alimentari di prima necessità.

Utilizzo e ritiro della carta

Le carte saranno operative a partire dal mese di luglio 2023 e dovranno essere attivate effettuando un primo pagamento entro il 15 settembre 2023. Possono essere ritirate presso tutti gli Uffici Postali, presentando la comunicazione ricevuta dal Comune di residenza.

In caso di furto, smarrimento, clonazione o mal funzionamento della carta, i beneficiari possono rivolgersi al numero verde gratuito messo a disposizione da Poste Italiane: 800-210170.

Condizioni di esclusione dal contributo

Non sono ammessi al contributo i nuclei familiari che includono titolari di Reddito di cittadinanza o di Reddito di inclusione.

Leggi anche: La rivoluzione del Reddito di Cittadinanza: arriva la Garanzia per l’Inclusione

Non possono accedere al contributo anche i nuclei familiari nei quali almeno un componente sia percettore di NASPI, Indennità di mobilità, Fondi di solidarietà, CIG o altre forme di integrazione salariale per disoccupazione involontaria erogate dallo Stato.

FAQ

Quali sono i requisiti per l’accesso al contributo?
Per poter beneficiare di questa iniziativa, è necessario essere iscritti all’Anagrafe della Popolazione Residente e avere un certificato ISEE valido con un indicatore non superiore a 15.000 euro.

Come utilizzare la carta “Dedicata a te”?
La carta sarà operativa a partire da luglio 2023. Per attivarla, è necessario effettuare un primo pagamento con la carta assegnata entro il 15 settembre 2023.

Dove posso ritirare la carta?
La carta può essere ritirata presso qualsiasi ufficio postale. L’elenco degli uffici postali è disponibile sul sito web delle Poste Italiane.

Come controllo il saldo residuo della mia carta?
Il saldo residuo può essere controllato presso gli sportelli ATM di Poste Italiane.

In quali negozi posso utilizzare la carta?
La carta può essere utilizzata in qualsiasi esercizio commerciale che vende generi alimentari. Gli esercizi aderenti all’accordo con il Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste (MASAF) offrono uno sconto aggiuntivo del 15% ai possessori della carta.

Posso utilizzare la carta per acquistare farmaci?
No. La carta può essere utilizzata solo per l’acquisto di beni alimentari di prima necessità.

Conclusione

Il programma “Dedicata a te” rappresenta un notevole passo avanti nella lotta contro la povertà in Italia. Attraverso l’introduzione di questa misura, il governo italiano ha dimostrato il suo impegno a sostenere le famiglie meno abbienti, offrendo un aiuto tangibile e immediato.

Rimane essenziale informare e educare il pubblico su come utilizzare al meglio questa risorsa per garantire il massimo beneficio.

Richiedi informazioni per Detrazioni Fiscali, Economia e Finanza, Fondi Pubblici, Notizie

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Voglio iscrivermi gratuitamente per avere risposte più veloci!

*Vista l'informativa privacy, acconsento anche alle finalità ivi descritte agli artt. 2.3, 2.4, 2.5. Per limitare il consenso ad una o più finalità clicca qui.

Invia Richiesta

Articoli Correlati

Incrementa la sicurezza domestica: approfitta del Bonus Sicurezza 2024Incrementa la sicurezza domestica: approfitta del Bonus Sicurezza 2024

Incrementa la sicurezza domestica: approfitta del Bonus Sicurezza 2024

21/03/2024 11:36 - Il Bonus Sicurezza 2024 offre una detrazione fiscale del 50% fino a 96.000 euro per interventi di sicurezza domestica, come sistemi di videosorveglianza e porte blindate. Rivolto a proprietari e inquilini, richiede pagamenti tracciabili per accedere ai benefici.
Fotovoltaico senza costi? scopri come con il Reddito EnergeticoFotovoltaico senza costi? scopri come con il Reddito Energetico

Fotovoltaico senza costi? scopri come con il Reddito Energetico

07/03/2024 14:40 - Il reddito energetico 2024 offre alle famiglie a basso reddito un contributo a [..]
Decreto Superbonus è legge: ecco come funziona nel 2024Decreto Superbonus è legge: ecco come funziona nel 2024

Decreto Superbonus è legge: ecco come funziona nel 2024

21/02/2024 10:30 - Con l'approvazione definitiva del decreto Superbonus, si conclude l'era [..]
TAGS: beni alimentari, carta dedicata a te, Dedicata a te

Autore: Andrea Dicanto

Autore Andrea Dicanto
Appassionato Progettista esperto nel settore dell'Edilizia, delle Costruzioni e dell'Arredamento. Fin da giovane ho sempre studiato ed analizzato problematiche che vanno dalle questioni statiche di edifici e costruzioni fino al miglior modo di progettare ed arredare gli spazi interni, strizzando l'occhio alle nuove tecnologie soprattutto in ambito sismico.

Leggi tutti i miei articoli | Visita il mio profilo Linkedin

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!