Condono edilizio On-Line: a Roma nasce la piattaforma SUE

condono edilizio roma

Finalmente attiva a Roma la Piattaforma SUE, che consentirà di sbrigare le pratiche relative al Condono edilizio, interamente on-line.

La sindaca Raggi dichiara: “Il nostro obiettivo è proseguire nella direzione dell’innovazione, all’interno di una macchina che per troppo tempo non è riuscita a stare al passo con gli strumenti tecnologici che oggi sono a disposizione”.

Vediamo come funziona la nuova piattaforma SUE.

Condono edilizio On-Line: silenzio-assenso e procedure semplificate

Il condono edilizio on-line è oggi una cosa possibile grazie alla nuova piattaforma SUE (Servizi Unificati per l’Edilizia), integrata al portale di Roma Capitale.

Lo scopo è quello di velocizzare lo smaltimento delle pratiche edilizie in maniera telematica, attraverso un unico punto d’accesso e un unico accreditamento. Tramite la nuova piattaforma infatti, sarà possibile portare avanti con rapidità ed efficienza le domande di condono edilizio che giacciono da tempo negli uffici comunali.

Inoltre, per le pratiche complete di tutta la documentazione necessaria e dell’asseverazione del tecnico abilitato, sarà possibile applicare la formula del silenzio-assenso. Dopodiché, entro 30 giorni dall’approvazione, il cittadino riceverà una comunicazione contenente le somme dovute a conguaglio del condono edilizio e degli oneri accessori.

La sindaca di Roma, Virginia Raggi, afferma:

Questa nuova modalità di erogare un servizio così complesso attraverso una gestione unificata ci consente di continuare il lavoro di semplificazione che stiamo portando avanti in ogni settore dell’Amministrazione. Tutto ciò permetterà a cittadini e professionisti di interfacciarsi con Dipartimenti e uffici, in modo semplice e telematico”.

Piattaforma SUE: aumentano controlli, anche a campione

Non mancheranno poi i controlli intensificati. Con maggiore attenzione per le domande di abuso edilizio in cui gli edifici realizzati comportano un notevole impatto sul territorio o sono situati in aree di pregio.

Ma non è finita qui, perché partiranno anche i controlli a campione in merito a tutte le domande relative agli interventi edilizi. Saranno eseguiti su campioni:

  • non inferiori al 30%, per nuove costruzioni, ampliamenti e ristrutturazioni;
  • non inferiori al 10%, per manutenzione straordinaria, risanamento conservativo e restauro.

Luca Montuori, assessore all’Urbanistica, dichiara che:

La procedura punta a una gestione semplificata del processo di valutazione delle domande attraverso la trasmissione via web delle istanze che metta in comunicazione diretta e continua l’Ufficio di Scopo Condono e gli utenti attraverso lo sportello telematico di servizi unificati SUE”.

Per accedere alla piattaforma SUE, cliccare qui.