Si chiamava catasto ed era uno stabile pieno di scaffali e polverosi faldoni in cui gli addetti scartabellavano alla ricerca della giusta particella. E sì, c’era una volta l’ufficio del catasto, con tempi biblici per rilasciare una visura e mattinate in coda aspettando il proprio turno.

Poi, Internet ha reso la vita più facile a tutti. E la visura catastale online è diventata gratis.

Niente più code, basta un clic da computer, smartphone o tablet e il documento compare in pochissimi secondi. Et voilà, la visura catastale online sarà vostra.

Advertisement - Pubblicità

Visura catastale online: cos’è

Come le persone hanno il passaporto, anche gli immobili posseggono un documento di identità dove sono annotati gli estremi per identificarlo fisicamente (via, piano, interno, particella), economicamente (per gli immobili si parla di rendite catastali, ovvero di un prezzo indicativo minimo al metro quadro che dipende dal piano ma anche dalla città e dal quartiere di ubicazione) e anagraficamente (ovvero le generalità dei proprietari).

Al posto della foto, immobili e terreni sul proprio documento di identità sfoggiano la mappa (nel caso dei terreni) o la planimetria (nel caso dei fabbricati).

Un database contiene le proprietà immobiliari di ciascun italiano, fatta eccezione per i cittadini di Trento e Bolzano che, in quanto Province autonome, hanno un sistema a parte.

Chiunque può chiedere di consultare i dati di chiunque. Le planimetrie, invece, possono essere richieste solo dai proprietari.

Advertisement - Pubblicità

Visura catastale online: quando è gratis

La visura catastale non è sempre gratis. O meglio, non lo è per tutti.

Se a richiederla è il suo proprietario (o chi ne possiede anche solo una quota), il servizio è gratuito e il pagamento dei tributi non è dovuto. Se, invece, la domanda proviene da un estraneo, il richiedente dovrà versare una piccola somma.

Advertisement - Pubblicità

Visura catastale online: a che serve

I dati in possesso dall’Agenzia delle Entrate (una enorme banca dati dei beni immobiliari) hanno una moltitudine di utilità: vengono consultati per acquisti e vendite, locazioni, calcolo delle tasse ma anche allacci di utenze gas e luce, spese condominiali, pratiche di successione e così via.

Una copia di scorta è sempre comoda e prima o poi tornerà utile.

Advertisement - Pubblicità

Visura catastale online gratis: come ottenerla dall’Agenzia delle Entrate

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate sono ben due i servizi disponibili al fine di ottenere la visura catastale di un immobile.

Se a richiederla è il proprietario, basta accedere con SPID, CIE (carta di identità elettronica) o TNS (tessera nazionale servizi ovvero il codice fiscale) alla propria area utente riservata e poi fare clic sul pulsante Consultazione Personale Online.

Quindi, selezionare quali documenti si desidera visionare. Quelli disponibili sono:

  • Visura catastale aggiornata: sono riportati i nomi degli attuali proprietari
  • Visura catastale storica : i nomi dei proprietari non sono riportati ma il documento contiene dati di classamento, causali di annotazione e aggiornamento, superficie catastale e indirizzo
  • Visura della mappa catastale: riguarda la particella identificativa per i terreni
  • Planimetria: riguarda le unità immobiliari (appartamenti, ville, casali etc)
  • Ispezione ipotecaria: contiene note su eventuali ipoteche che sono state accese sull’immobile o sul terreno

Il documento viene emesso in formato PDF nel giro di pochissimi secondi e può essere scaricato sul proprio dispositivo (smartphone, tablet, computer).

Advertisement - Pubblicità

Visura catastale online: come ottenerla a pagamento dall’Agenzia delle Entrate

Come si è detto, chiunque può visionare i dati di un immobile ma non ottenere la planimetria (a meno che non ne sia l’intestatario). Ovviamente, per chi non è proprietario la procedura sul sito dell’Agenzia delle Entrate è differente.

Se, dunque, si vuole chiedere e ottenere la visura di un immobile che non è di proprietà, occorre identificarsi con SPID, CIE o TNS e fare clic sul pulsante Visura Catastale Telematica del sito dell’Agenzia delle Entrate.

I documenti disponibili sono:

  • visura aggiornata per soggetto: inserendo i dati anagrafici di una persona fisica, giuridica o di una società è possibile ottenere l’elenco delle proprietà a lei intestate anche solo in parte (delle quali, cioè, il soggetto possegga anche solo quote)
  • visura attuale o storica per immobile: inserendo i dati identificativi il sistema estrarrà i risultati inseriti nel catasto fabbricati e nel catasto terreni
  • visura della mappa: riguarda solo le particelle censite al catasto terreni ed è necessario inserire gli estremi catastali

Il versamento dei tributi, che variano a seconda del documento richiesto, potrà essere effettuato attraverso il sistema PagoPA.

Advertisement - Pubblicità

Visura catastale online: quanto costa

Trattandosi di un tributo, i costi applicati alle visure dall’Agenzia delle Entrate sono bassi e accessibili a tutti.

In particolare:

  • Visure per soggetto: 1,35 euro per 10 unità immobiliari o frazioni di 10 (se le proprietà intestate a un unico soggetto sono meno di 10 il tributo è comunque di 1,35 euro, da 11 a 20 proprietà per soggetto si pagherà 2.70 euro e così via);
  • Visura per immobile: 1,35 euro, che si tratti di visura storica o attuale;
  • Visura della mappa: 1,35 euro;
Advertisement - Pubblicità

Visura catastale: come richiederla fisicamente

La richiesta on line resta la modalità più veloce ed economica ma è pur sempre possibile adottare i vecchi metodi e chiedere il documento di persona. La consultazione dei dati catastali, infatti, è disponibili in tutte le città d’Italia presso:

  • Uffici provinciali dell’Agenzie delle Entrate, escluse le sedi di Trento e Bolzano (qui, il servizio è gestito, invece, dalle Province autonome)
  • Sportelli del Catasto decentrati presso Comunità montane, Municipi, Unioni e Associazioni dei Comuni

Ovviamente, in questo caso la visura viene consegnata in formato cartaceo.

Solo gli Uffici provinciali dell’Agenzia delle Entrate, inoltre, consentono di consultare anche gli atti storici del catasto (mappe e registri di partita) che non sono disponibili presso gli altri sportelli.

Advertisement - Pubblicità

Visura catastale: rivolgersi ai professionisti

Chi non può autenticarsi (ovvero coloro, per esempio, che non posseggono la SPID o non hanno il PIN della tessera sanitaria o della carta di identità elettronica) può rivolgersi on line ai siti di intermediazione.  Anche in questo caso, il documento sarà disponibile in pochi minuti e verrà inviato via mail o sarà possibile scaricarlo on line.

Ovviamente, trattandosi di un servizio, la visura catastale, anche se personale non è gratuita: i costi dipendono dal documento richiesto e vanno di media da 7 a 30 euro.