Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Casa » Surroga del mutuo: cos’è, quando si può fare e quanto costa

Surroga del mutuo: cos’è, quando si può fare e quanto costa

Surroga del mutuo: cos’è, quando si può fare e quanto costaSurroga del mutuo: cos’è, quando si può fare e quanto costa
Ultimo Aggiornamento:

La surroga del mutuo consiste nella sostituzione del mutuo attuale con uno nuovo presso un’altra banca. Il mutuatario conserva la stessa somma di denaro e lo stesso periodo di tempo per il rimborso, ma cambia la banca che eroga il prestito e le condizioni del nuovo mutuo, che possono essere più vantaggiose.

In questo modo, il mutuatario può ottenere tassi di interesse più bassi e/o condizioni di rimborso più convenienti, migliorando la propria situazione finanziaria. È importante verificare che sia possibile effettuare la surroga, poiché alcune banche non permettono di sostituire il mutuo.

Leggi anche: Acquisto Casa: doppio mutuo significa doppia detrazione

In cosa consiste la surroga di un mutuo?

La surroga di un mutuo, come scritto in precedenza, è una procedura attraverso la quale un mutuatario può sostituire il proprio attuale mutuo con uno nuovo presso un’altra banca.

Il mutuatario conserva la stessa somma di denaro e lo stesso periodo di tempo per il rimborso, ma cambia la banca che eroga il prestito e le condizioni del nuovo mutuo, che possono essere più vantaggiose.

Per effettuare una surroga, il mutuatario deve:

  1. Trovare un nuovo istituto finanziario disposto a erogare un mutuo per surroga.
  2. Verificare che sia possibile effettuare la surroga, in quanto alcune banche non permettono di sostituire il mutuo.
  3. Richiedere un preventivo per il nuovo mutuo, che deve essere più conveniente rispetto a quello attuale.
  4. Richiedere alla banca attuale l’estinzione anticipata del mutuo.
  5. Richiedere alla nuova banca di erogare il nuovo mutuo.

Si consiglia di rivolgersi a un consulente finanziario o ad un avvocato specializzato per avere un supporto nella surroga del mutuo e verificare che sia la soluzione più conveniente per le proprie esigenze.

Leggi anche: Mutuo Prima Casa: Quali sono i migliori istituti, i requisiti richiesti e l’importo massimo finanziabile

Quando si può fare la surroga del mutuo?

La surroga del mutuo può essere effettuata in qualsiasi momento durante la durata del mutuo, a condizione che sia prevista dalle condizioni contrattuali del mutuo stesso e che sia possibile trovare una nuova banca disposta a erogare un mutuo per surroga.

In genere, per effettuare una surroga è necessario che il mutuatario abbia un buon profilo creditizio e che il nuovo mutuo sia più conveniente rispetto a quello attuale, sia per quanto riguarda i tassi di interesse che le condizioni di rimborso.

Prima di effettuare la surroga, si consiglia di valutare attentamente la propria situazione finanziaria e di rivolgersi a un consulente finanziario o ad un avvocato specializzato per verificare che sia la soluzione più conveniente.

Quando non si può fare la surroga del mutuo?

La surroga del mutuo non è sempre possibile. Ecco alcune situazioni in cui non è possibile effettuare una surroga:

  1. Il mutuo attuale non prevede la surroga: è importante verificare le condizioni contrattuali del mutuo attuale per verificare se è prevista la possibilità di effettuare una surroga.
  2. Il mutuatario non ha un buon profilo creditizio: se il mutuatario ha una situazione finanziaria precaria o ha subito una serie di ritardi nei pagamenti, potrebbe non essere possibile effettuare una surroga.
  3. Non è possibile trovare una nuova banca disposta a erogare un mutuo per surroga: in alcuni casi, non è possibile trovare una nuova banca disposta a erogare un mutuo per surroga, soprattutto se il mutuatario ha una situazione finanziaria precaria o ha subito una serie di ritardi nei pagamenti.
  4. Il nuovo mutuo non è più conveniente rispetto a quello attuale: per effettuare una surroga, il nuovo mutuo deve essere più conveniente rispetto a quello attuale, sia per quanto riguarda i tassi di interesse che le condizioni di rimborso. Se il nuovo mutuo non è più conveniente, non sarà possibile effettuare la surroga.

In ogni caso, è importante verificare la propria situazione finanziaria e rivolgersi a un consulente finanziario o ad un avvocato specializzato per verificare che la surroga del mutuo sia la soluzione più conveniente.

Quanto costa la surroga del mutuo?

I costi per la surroga del mutuo variano in base a molteplici fattori, come le condizioni contrattuali del mutuo attuale, le condizioni del nuovo mutuo e le spese bancarie e legali associate alla surroga.

In generale, i costi per la surroga del mutuo possono includere:

  1. Costi di perizia: per verificare la situazione dell’immobile, può essere necessario effettuare una perizia. Questo può comportare un costo per il mutuatario.
  2. Spese di cancellazione: per cancellare il vecchio mutuo presso la vecchia banca, può essere necessario pagare delle spese di cancellazione.
  3. Spese legali: per formalizzare il nuovo contratto di mutuo presso la nuova banca, può essere necessario pagare delle spese legali.
  4. Costi di gestione: la nuova banca può richiedere delle spese di gestione per l’apertura e la gestione del nuovo mutuo.

In generale, i costi per la surroga del mutuo possono essere compresi tra i 500 e i 2.000 euro, ma possono essere anche più elevati a seconda delle condizioni contrattuali e delle spese legali e bancarie associate alla surroga. Prima di effettuare la surroga, è importante valutare attentamente i costi e verificare se la surroga del mutuo sia la soluzione più conveniente.

Richiedi informazioni per Casa, Mutui, Notizie

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Voglio iscrivermi gratuitamente per avere risposte più veloci!

*Vista l'informativa privacy, acconsento anche alle finalità ivi descritte agli artt. 2.3, 2.4, 2.5. Per limitare il consenso ad una o più finalità clicca qui.

Invia Richiesta

Articoli Correlati

Cosa puoi sanare con il decreto salva casa?Cosa puoi sanare con il decreto salva casa?

Cosa puoi sanare con il decreto salva casa?

10/06/2024 10:38 - Il recente decreto "Salva casa" introduce una serie di novità significative per i proprietari di abitazioni, rendendo più semplici e rapidi alcuni interventi edilizi.
Fabbricati D non accatastati: nuovi coefficienti IMU e IMPIFabbricati D non accatastati: nuovi coefficienti IMU e IMPI

Fabbricati D non accatastati: nuovi coefficienti IMU e IMPI

07/06/2024 10:25 - Il decreto del Mef del 8 marzo 2024 aggiorna i coefficienti di rivalutazione per i [..]
Riparazioni condominiali: chi paga e come ottenere il rimborsoRiparazioni condominiali: chi paga e come ottenere il rimborso

Riparazioni condominiali: chi paga e come ottenere il rimborso

03/06/2024 08:20 - Per ottenere il rimborso delle spese anticipate per le riparazioni condominiali, è [..]
Soppalco: le regole e i permessi necessariSoppalco: le regole e i permessi necessari

Soppalco: le regole e i permessi necessari

31/05/2024 11:01 - Il soppalco è una soluzione salva-spazio molto utilizzata, sia nelle abitazioni [..]
TAGS: mutui, mutuo, surroga mutuo

Autore: Andrea Dicanto

Autore Andrea Dicanto
Appassionato Progettista esperto nel settore dell'Edilizia, delle Costruzioni e dell'Arredamento. Fin da giovane ho sempre studiato ed analizzato problematiche che vanno dalle questioni statiche di edifici e costruzioni fino al miglior modo di progettare ed arredare gli spazi interni, strizzando l'occhio alle nuove tecnologie soprattutto in ambito sismico.

Leggi tutti i miei articoli | Visita il mio profilo Linkedin

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!