Bonus Prima Casa: proroga termini al 31 marzo, cosa cambia

Bonus Prima Casa: proroga termini al 31 marzo, cosa cambia Bonus Prima Casa: proroga termini al 31 marzo, cosa cambia
Ultimo Aggiornamento:

Con il Comunicato stampa del 29 marzo 2022 l’Agenzia delle Entrate divulga quanto stabilito con la Circolare n. 8/E, sempre datata al 29 marzo.

Le novità riguardano appunto il Bonus Prima Casa, per il quale è stata nuovamente prorogata la sospensione dei termini, stavolta fino al 31 marzo 2022.

Vediamo tutto quello che c’è sa sapere.

Bonus Prima Casa: sospensione dal 23 febbraio 2020, riprende il 1° aprile

La proroga dei termini relativi agli adempimenti richiesti dal Bonus Prima Casa è avvenuta con la conversione del Decreto Milleproroghe (DL n. 228 del 30 dicembre 2021) nella Legge n. 15 del 25 febbraio 2022.

Il Milleproroghe ha disposto come sempre il rinnovo di numerose misure, tra cui la sospensione dei termini relativi all’usufrutto del Bonus Prima Casa.

L’incentivo difatti, lo ricordiamo, è già stato interessato dalla sospensione dei termini a partire dal 23 febbraio 2020, per via degli effetti legati all’emergenza da Covid-19.

Ad oggi, la stessa sospensione viene prorogata fino al 31 marzo 2022 (data che oltretutto determina la fine dello Stato di emergenza per l’Italia).

Sono interessati dalla sospensione tutti gli adempimenti legati al Bonus Prima Casa, ovvero:

  • Il termine di 18 mesi per spostare la residenza in seguito all’acquisto;
  • Il termine di 1 anno per vendere la prima abitazione (qualora se ne acquisti una seconda con le agevolazioni);
  • Il termine di 5 anni entro i quali non è possibile vendere la casa acquistata;
  • Il termine di 1 anno per acquistare una seconda abitazione (qualora si sia provveduto a vendere la prima acquistata con le agevolazioni entro il termine dei 5 anni).

Ricordiamo invece che, nel caso in cui un contribuente avvii degli interventi edilizi ammissibili al Superbonus 110% nell’immobile acquistato con le agevolazioni prima casa, la tempistica per spostare la residenza non è più di 18 mesi, ma di 30 mesi. (Approfondisci qui)

Advertisement - Pubblicità


Sospensione: chi ne fruisce, tempistiche, rimborso somme già versate

Tutte queste tempistiche sono state in qualche modo “congelate”, e i termini rincominceranno a decorrere solo a partire dal 1° aprile 2022.

Ciò significa che la sospensione dei termini interessa tutte le abitazioni acquistate con il Bonus Prima Casa, per le quali:

  1. Se l’acquisto è avvenuto prima del 23 febbraio 2020, i termini sono da considerare sospesi a partire da questa data, e continueranno a decorrere dal 1° aprile 2022;
  2. Se invece l’acquisto è avvenuto tra il 23 febbraio 2020 e il 31 marzo 2022, tutte le tempistiche sopracitate inizieranno a decorrere a partire dal 1° aprile 2022.

Attenzione perché, a tal proposito, la Circolare chiarisce anche che, nel caso in cui un contribuente abbia nel frattempo versato le maggiori somme dovute a titolo d’imposta, interessi e sanzioni, potrà richiedere e ottenere il rimborso di tali somme.



Autore: Redazione Online

Altri approfondimenti ed Articoli Correlati

Advertisement - Pubblicità