Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Bonus » Bonus 2023 per gli ISEE superiori a 15mila euro

Bonus 2023 per gli ISEE superiori a 15mila euro

Bonus 2023 per gli ISEE superiori a 15mila euroBonus 2023 per gli ISEE superiori a 15mila euro
Ultimo Aggiornamento:

Anche in questo 2023 sono previsti diversi bonus da utilizzare soprattutto per nuclei familiari in difficoltà. Tuttavia non tutti gli strumenti sono accessibili perché è stato previsto un vincolo legato all’indicatore ISEE che non deve essere superiore ai 15.000 euro.

Vediamo nel dettaglio invece quali sono i bonus 2023 adatti per questa fascia di cittadini ossia quelli con ISEE oltre il tetto dei 15.000 euro.

L’assegno unico

L’assegno unico previsto per le famiglie con figli a carico è il principale strumento di sostegno che il Governo ha deciso di mettere a disposizione della popolazione per superare evidenti difficoltà.

L’importo percepito varia non solo a seconda del numero dei figli presenti nel nucleo ma anche in funzione dell’indicatore ISEE. Nel caso specifico, per un ISEE superiore a 15.000 euro è previsto un assegno di 159 per ogni figlio. Questo importo scende gradualmente fino ad un minimo di 50 euro qualora l’indicatore sia ancora più elevato superando, ad esempio, i 40.000 euro.

Leggi anche: Assegno unico: occhio all’ISEE, le novità del 2023

Bonus asilo nido e assegno di maternità

Negli anni lo Stato ha cercato di incentivare le nascite per porre argine a un preoccupante fenomeno demografico con l’inserimento di alcuni strumenti di sostegno come il bonus asilo nido e l’assegno di maternità. Il bonus asilo nido consente di sostenere la retta dell’asilo nido e anche le spese sostenute per i servizi di assistenza domiciliare con la presenza di una baby-sitter.

Per i nuclei familiari che hanno redditi fino a 25 mila euro l’anno, la misura è pari a 3000 euro ogni 12 mesi.

Invece, per le fasce di reddito fino a 40 mila euro l’assegno è di 2500 euro e di 1.550 per le altre fasce più elevate. L’assegno di maternità per redditi superiori a 15 mila euro è conosciuto anche come bonus mamme disoccupate e dà diritto ad una somma mensile pari a 354,73 per 5 mesi per cui il totale è di 1773,65 euro.

Da sottolineare che il tetto ultimo di ISEE è di 17.747,58 euro per cui al di sopra di questa cifra, la mamma non ha diritto a percepire l’assegno.

Bonus trasporti e bonus psicologo

Sono previsti tanti altri e bonus da poter utilizzare tra cui quello dedicato ai trasporti che è stato prorogato nonostante ci fossero avvisaglie differenti. Vi possono accedere cittadini che dispongono di un reddito annuale massimo pari a 20.000 euro ottenendo un interessante sconto di 60 euro sull’abbonamento ai vari trasporti pubblici presenti nella propria città.

Il bonus psicologo è invece una forma di sostegno per quanti, anche in ragione delle difficoltà causate dalla pandemia, hanno dovuto fare i conti con problematiche di natura psichica. Complessivamente si tratta di un bonus di 600 euro che diventano 400 nella fascia reddituale tra 15.000 e 30.000 euro.

Bonus prima casa per Under 36 e tasse universitarie scolastiche

Per i giovani che decidono di andare a vivere da soli magari con la propria compagna, ce l’ha la possibilità di richiedere il bonus prima casa destinato a persone con età anagrafica inferiore ai 36 anni. Questo strumento consente di godere di agevolazioni per la richiesta del mutuo qualora l’indicatore ISEE non dovesse superare il limite dei 40.000.

Nello specifico si riesce ad ottenere una copertura dell’80% della quota capitale per il finanziamento necessario. In pratica, lo Stato fa da garante nella sottoscrizione del mutuo.

Leggi anche: Bonus Prima Casa under 36: proroga al 31 dicembre 2023, le novità

Vantaggi sono previsti anche per le tasse universitarie per le quali si possono ottenere esenzioni e riduzioni. Anche in questo caso l’importo a cui si ha diritto viene modulato rispetto all’indicatore ISEE. Al di sotto dei 20 mila euro c’è totale esenzione mentre tra 20 e 22 mila c’è un taglio dell’80%, tra 22 mila del 50% e tra 24 mila e 26 mila lo sconto è del 30%.

Si va avanti così fino alla fascia ISEE compresa tra 28 mila e 30 mila per uno sgravio del 10%.

Richiedi informazioni per Bonus, Notizie

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Voglio iscrivermi gratuitamente per avere risposte più veloci!

*Vista l'informativa privacy, acconsento anche alle finalità ivi descritte agli artt. 2.3, 2.4, 2.5. Per limitare il consenso ad una o più finalità clicca qui.

Invia Richiesta

Articoli Correlati

Superbonus: ultime notizie sull'emendamento spalma detrazioniSuperbonus: ultime notizie sull'emendamento spalma detrazioni

Superbonus: ultime notizie sull'emendamento spalma detrazioni

16/05/2024 07:50 - Le recenti modifiche normative relative al Superbonus introducono una spalmatura decennale delle detrazioni e nuove limitazioni all'uso dei crediti fiscali per banche e intermediari.
Bonus bollette 2024: come richiederlo, a quanto ammonta e a chi spettaBonus bollette 2024: come richiederlo, a quanto ammonta e a chi spetta

Bonus bollette 2024: come richiederlo, a quanto ammonta e a chi spetta

14/05/2024 09:30 - Il Bonus Bollette 2024 [..]
Superbonus 2024: la detrazione si estende a 10 anniSuperbonus 2024: la detrazione si estende a 10 anni

Superbonus 2024: la detrazione si estende a 10 anni

13/05/2024 15:43 - A partire dal 2024, il Superbonus sarà detraibile in 10 anni invece di 4, senza [..]
Superbonus: detrazione in 10 anni, non più in 4 per il 2024Superbonus: detrazione in 10 anni, non più in 4 per il 2024

Superbonus: detrazione in 10 anni, non più in 4 per il 2024

09/05/2024 19:40 - Il governo italiano propone di diluire i crediti del Superbonus su dieci anni per [..]
TAGS: assegno unico, Bonus 2023, bonus casa, bonus prima casa, Bonus Psicologo, bonus trasporti

Autore: Andrea Dicanto

Autore Andrea Dicanto
Appassionato Progettista esperto nel settore dell'Edilizia, delle Costruzioni e dell'Arredamento. Fin da giovane ho sempre studiato ed analizzato problematiche che vanno dalle questioni statiche di edifici e costruzioni fino al miglior modo di progettare ed arredare gli spazi interni, strizzando l'occhio alle nuove tecnologie soprattutto in ambito sismico.

Leggi tutti i miei articoli | Visita il mio profilo Linkedin

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!