Bando incentivi rinnovabili GSE: scade il 1° marzo la seconda gara

bando gse

C’è ancora tempo fino al 1° marzo per poter accedere alla seconda gara del bando incentivi rinnovabili del GSE (Gestore dei Servizi Energetici). Il Bando ha previsto l’apertura di 7 finestre, e stiamo per giungere alla conclusione della seconda.

A stabilire la gestione degli incentivi è il Decreto MISE, istituito il 4 luglio del 2019. Grazie all’accordo tra, appunto, il MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) e il MATTM (Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare).

Bando incentivi rinnovabili GSE: gli impianti ammessi

Nel creare tali incentivi, lo scopo è quello di diffondere e promuovere tra i cittadini l’utilizzo degli impianti alimentati ad energia rinnovabile. Al fine di ridurre il più possibile la dispersione di agenti inquinanti nell’atmosfera. Gli impianti interessati sono quelli fotovoltaici, eolici, a gas di depurazione o idroelettrici.

Gli incentivi vengono concessi in base alla quantità di energia che l’impianto produce e che mette in rete. Il Decreto MISE ha distinto gli impianti che possono essere ammessi al Bando incentivi rinnovabili del GSE in quattro gruppi. Eccoli di seguito:

  1. Gruppo A:
  • Fotovoltaici di nuova costruzione;
  • Impianti eolici on shore (su terraferma), di nuova costruzione, di integrale costruzione, riattivazione o potenziamento.
  1. Gruppo A-2:
  • Fotovoltaici di nuova costruzione, quando i pannelli fungono da totale copertura di un fabbricato dopo la previa rimozione di amianto o eternit.
  1. Gruppo B:
  • A gas di depurazione di nuova costruzione, riattivazione o potenziamento;
  • Idroelettrici di nuova costruzione, integrale ricostruzione, riattivazione o potenziamento. Sono esclusi gli impianti di integrale ricostruzione su acquedotto.
  1. Gruppo C:
  • Eolici on shore di rifacimento parziale o totale;
  • Idroelettrici di rifacimento parziale o totale;
  • A gas di depurazione di rifacimento parziale o totale.

Come iscriversi

Per poter accedere agli incentivi concessi dal GSE per conto del Decreto MISE, i richiedenti sono tenuti a compiere procedure differenti in base alla tipologia di impianto che possiedono. E anche in base alla potenza di cui questi sono dotati.

Gli impianti appartenenti ai Gruppi A, A-2, B e C con potenza superiore a 1 kW (20 kW per i fotovoltaici) e inferiore a 1 MW dovranno essere iscritti ai Registri.

Gli impianti che invece fanno parte dei Gruppi A, B e C, e che non rientrano nel punto precedente, dovranno registrarsi alle Aste.

L’iscrizione, sia ai Registri che alle Aste, dovrà essere inviata esclusivamente in modo telematico tramite il Portale FER-E. Il GSE ha reso disponibile sul suo sito la Guida all’utilizzo del Portale FER-E .

La data di scadenza per iscriversi ai Registri e alle Aste della seconda gara del Bando incentivi rinnovabili GSE è stabilita per le ore 12:00 del 1° marzo 2020.




Uretek