Pitturare casa: consigli utili per un lavoro a regola d’arte

Pitturare casa consigli


Saper pitturare la casa in maniera ideale in realtà non è difficile. Tantissime persone provvedono a farlo autonomamente, invece di contattare degli operai specializzati.

Ma bisogna fare attenzione, perché se non si compiono i passaggi giusti e non si provvede a curare per bene la parete, c’è la grande probabilità di fare un disastro.

Vediamo quali sono i consigli che dovete seguire per pitturare casa a regola d’arte.

Pitturare casa: quando è meglio procedere?

La prima cosa che dovete tenere in conto per pitturare casa a regola d’arte è il periodo ideale per farlo. La stagione più consigliata è senza dubbio quella tra primavera ed estate.

I motivi sono molto semplici. In quel periodo l’aria tende ad essere più calda rispetto al resto dell’anno, ma non è afosa come accade in piena estate. Dunque la pittura tenderà ad asciugarsi più velocemente.

Una volta che avrete finito poi, potrete tenere le finestre aperte in tutta tranquillità. Così facendo i cattivi odori spariranno, ed eviterete anche il rischio che l’umidità possa introdursi all’interno delle pareti.

La pittura va rinnovata ogni 3-5 anni.

Advertisement - Pubblicità


Gli strumenti necessari

A questo punto, se già non li possedete, dovrete procurarvi gli strumenti adatti per poter pitturare casa. Sarebbe infatti impensabile lavorare con mezzi di fortuna o vecchi attrezzi che trovate qua e là per casa.

Per compiere un lavoro a regola d’arte, gli strumenti che vi serviranno sono i seguenti:

  • Pennellessa per le superfici ampie (o rullo dotato di prolunga);
  • Pennellessa piccola per spazi ridotti e angoli;
  • Bidone di pittura;
  • Secchio dove versare la pittura e, se serve, diluirla;
  • Scala;
  • Bastone per miscelare la pittura;
  • Malta o stucco per riparare la parete;
  • Cazzuola per impastare la malta;
  • Spatola per stuccare;
  • Due spatole grandi per rasare;
  • Tampone per levigare;
  • Frattazzo;
  • Spugna;
  • Carta abrasiva per levigare;
  • Nastro carta per coprire battiscopa e infissi;
  • Teli di cellophane per proteggere i pavimenti, il mobilio e gli arredi;
  • Sacchetti di nylon come copertura per le scarpe;
  • Guanti e mascherina (per evitare di respirare la polvere e l’odore di vernice);
  • Vestiti comodi e datati.

La preparazione della parete

Quando avete tutto il materiale a disposizione, potete procedere con i passi successivi. Ovviamente la prima cosa da fare sarà coprire per bene gli arredi e i pavimenti. Dopodiché, per pitturare casa a regola d’arte, dovete preparare la parete che andrete a verniciare.

La preparazione della parete è una fase che richiede davvero tanta attenzione. Infatti è da questo che dipenderà la qualità del lavoro quando sarà finito.

Lavate quindi per bene tutta la parete utilizzando la spugna e dell’acqua, e aspettate che asciughi. Dopodiché, fissate la carta abrasiva sul tampone, e carteggiate per bene tutta la superficie. In questo modo pulirete la parete rimuovendo polvere e imperfezioni, e la renderete liscia per fare in modo che la nuova pittura possa aderire al meglio.

Ora, se il muro presenta delle crepe o dei fori, avrete necessità di stuccare la superficie, ovvero di “ripararla”. Lo farete con lo stucco o la malta che avete procurato. Per applicarla vi servirete della spatola, così da levigare e rendere la passata uniforme.

Se invece la muratura presenta della muffa, dovrete applicare delle apposite vernici anti-muffa.

Fate quindi asciugare il tutto, e passate alla rasatura. Trovate tutti gli approfondimenti per questa fase cliccando qui.

Lasciate indurire la pasta rasante, e poi levigate nuovamente la parte con la spatola e la carta abrasiva. A quel punto sarete pronti per pitturare la casa.

Prima di iniziare, spolverate tutta la superficie con un apposito scopino. Successivamente, si passa una spugna umida sull’intera parete e la si lascia asciugare. Se il caso lo richiede, potete applicare una seconda mano di stucco ripetendo tutto il procedimento.

Advertisement - Pubblicità


Come applicare la vernice

Per pitturare la casa, dovrete procedere in maniera omogenea e continua. Non fate pause mentre lavorate su una parete, altrimenti c’è il rischio di lasciare aloni o avvallamenti discontinui.

Partite dagli angoli delle pareti e proseguite verso il centro. Utilizzate la pennellessa per le superfici ampie, e la pennellessa piccola per gli spazi più stretti. Passate la vernice seguendo delle linee ben precise (da sinistra a destra o viceversa).

Se ti accorgi che si sono create sbavature, rimuovile utilizzando la carta vetrata. Una volta che la parete sarà asciutta, passate una seconda mano di vernice procedendo allo stesso modo. Dovrete farlo seguendo delle linee perpendicolari rispetto alla prima passata. Quindi se prima avete seguito la direzione sinistra-destra, ora procedete dal alto verso il basso e viceversa.

Come prima, se ci sono sbavature o gocce di rilievo, provvedete a levigare la superficie. Ritoccate quindi le imperfezioni con un pennello piccolo e con poca vernice per volta. Lasciate asciugare arieggiando bene le stanza, e il gioco sarà fatto.





Altri approfondimenti ed Articoli Correlati