Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Leggi e Normative » Sicurezza edilizia: i test di IRCCOS diventano sempre più necessari

Sicurezza edilizia: i test di IRCCOS diventano sempre più necessari

Sicurezza edilizia: i test di IRCCOS diventano sempre più necessariSicurezza edilizia: i test di IRCCOS diventano sempre più necessari
Ultimo Aggiornamento:

IRCCOS (Istituto di Ricerca e Certificazione per le Costruzioni Sostenibili) è un organo istituito nel 2006. È nato come un semplice laboratorio di analisi per constatare la corretta certificazione di serramenti e facciate continue all’interno del campo delle costruzioni.

Col passare degli anni, l’esperienza dell’Istituto e la formazione dei suoi lavoratori sono cresciute talmente tanto che l’organo ha ampliato il suo rango di competenze. Ottenendo infine l’autorizzazione della Commissione Europea per operare come Organismo di Ispezione e Certificazione. Tutto ciò ha portato l’ente a dotarsi di tutti gli strumenti necessari per effettuare anche le prove di collaudo in corso d’opera in maniera avanzata.

IRCCOS: test di collaudo avanzati per la sicurezza nei cantieri

Oggi le verifiche dell’IRCCOS non sono obbligatorie secondo la legge, ma sono decisamente consigliate in tutti i cantieri. Perché? L’organo è in grado di svolgere delle verifiche certificate direttamente presso il produttore, di effettuare i test previsti da normative ASTM/AAMA. Oltretutto, l’IRCCOS organizza anche dei corsi di formazione, conducendo i suoi clienti verso nuove ricerche di settori specializzati.

Le leggi italiane che si occupano della questione sicurezza nei cantieri edili, prevedono l’obbligo di presenza della marcatura CE, regolamentata dall’Unione Europea. Questa viene assegnata a tutti i prodotti di costruzione e settori che appartengono ad una direttiva comunitaria. Sta a significare che quel prodotto ha passato tutte le prove di conformità ed è sicuro al 100%.

Se quindi la siglatura CE è obbligatoria per legge, i test dell’IRCCOS ancora non lo sono. Sempre più cantieri però stanno richiedendo i test di collaudo che consente di fare l’organo, in quanto sono considerati come delle opportunità di tutela e garanzia.

Le competenze dell’IRCCOS

Le prove sul campo dell’IRCCOS si occupano di:

  • Collaudare l’opera e i suoi componenti;
  • Verificare la corretta funzionalità dell’installazione di tutti i materiali;
  • Testare che il prodotto installato sia conforme al progetto iniziale;
  • Verificare le prestazioni di un involucro edilizio (anche detto “di frontiera”);
  • Prevedere e prevenire la nascita di problematiche e incidenti;
  • Verificare come un componente installato risponde alle misure di sicurezza;
  • Recuperare i dati oggettivi in caso di contenzioso giudiziario;
  • Testare il livello di sicurezza della struttura e la presenza di eventuali problemi.

Quelli dell’IRCCOS, sono test che risultano man mano sempre più indispensabili, e oggi sono risultano sempre più disponibili all’interno di tutto il territorio italiano. Prima infatti, era presente solo una sede in provincia di Varese. Da poco, vista la grande richiesta, ne è stata aperta un’altra a Ostuni, in provincia di Brindisi. Questo consente all’organo di essere presente da Nord a Sud, e di essere maggiormente attivo in tempi brevi presso le ditte e i cantieri che sentiranno il bisogno di tutelare il proprio lavoro con strumenti tecnologici sviluppati e all’avanguardia.

Richiedi informazioni per Leggi e Normative, Notizie

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Voglio iscrivermi gratuitamente per avere risposte più veloci!

*Vista l'informativa privacy, acconsento anche alle finalità ivi descritte agli artt. 2.3, 2.4, 2.5. Per limitare il consenso ad una o più finalità clicca qui.

Invia Richiesta

Articoli Correlati

Bonus edilizi: più tempo per la comunicazione della cessione del credito e sconto in fatturaBonus edilizi: più tempo per la comunicazione della cessione del credito e sconto in fattura

Bonus edilizi: più tempo per la comunicazione della cessione del credito e sconto in fattura

28/02/2024 13:14 - L'ultimo provvedimento dell'Agenzia delle Entrate estende al 4 aprile 2024 il termine per le comunicazioni sulla cessione del credito e lo sconto in fattura per i bonus edilizi del 2023 e per le rate dei precedenti anni 2020-2022, offrendo maggiore flessibilità ai beneficiari e semplificando il lavoro per gli amministratori di condominio.
PNRR e sicurezza edilizia: l'introduzione della patente a puntiPNRR e sicurezza edilizia: l'introduzione della patente a punti

PNRR e sicurezza edilizia: l'introduzione della patente a punti

28/02/2024 09:19 - L'approvazione del decreto-legge che introduce la "patente a punti" per imprese e [..]
Danni dell'inquilino: chi paga? responsabilità civile o penale?Danni dell'inquilino: chi paga? responsabilità civile o penale?

Danni dell'inquilino: chi paga? responsabilità civile o penale?

26/02/2024 08:29 - Gli inquilini hanno l'obbligo legale di mantenere gli immobili locati in buono [..]
TAGS: cantieri, certificazione, certificazione serramenti, collaudi, costruzioni sostenibili, irccos, marchio ce, serramenti, test collaudo, unione europea

Autore: Redazione Online

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!