Bonus Condizionatori 2020: tutte le novità

bonus condizionatori
Condividi!

Sono davvero numerosi i Bonus previsti dal Decreto Crescita per il 2020. Uno di quelli prorogati anche per l’anno prossimo è il Bonus Condizionatori, un’agevolazione sull’acquisto degli apparecchi climatici. Valido sia per chi effettua interventi di ristrutturazione, sia per chi non lo fa.

L’incentivo prevede uno sconto del 50%, con attuazione a partire dal 1° luglio 2019 e detrazione immediata. Una delle novità del Bonus Condizionatori 2020 prevede in alcuni casi un aumento dello sconto fino al 65%.

I casi possibili

I cittadini avranno quindi la possibilità di sostituire un vecchio condizionatore, oppure installarne uno nuovo. Lo sconto sarà valido per tutti gli impianti di climatizzazione, quindi lo stesso discorso varrà anche per le pompe di calore.

Tra le novità del Bonus Condizionatori 2020 ci sarà una divisione dei diversi interventi, e l’importo scontabile dipenderà dai seguenti casi:

  • Bonus Condizionatori per risparmio energetico. Si prevede una detrazione del 65% per chi intende sostituire un vecchio impianto di riscaldamento o raffrescamento, per inserirne uno nuovo ad alta efficienza, col fine di migliorare la prestazione dei sistemi e quindi ottenere un risparmio energetico;
  • Con Bonus Ristrutturazioni edili. A favore di chi deciderà contemporaneamente di compiere interventi di ristrutturazione che rientrano nel Bonus Ristrutturazioni e anche di sostituire l’impianto di riscaldamento o raffrescamento. In questo caso, il nuovo impianto potrà anche non essere di massima efficienza, ma dovrà comunque dimostrare un risparmio energetico rispetto a prima. Si ottiene uno sconto sulla Dichiarazione dei Redditi pari al 50%, più una riduzione dell’IVA al 10%;
  • Con Bonus Ristrutturazione e Bonus Mobili. Per chi, oltre all’installazione di un nuovo impianto, ha anche effettuato interventi di ristrutturazione straordinaria e ha acquistato nuovi mobili ed elettrodomestici di classe A+ in favore del risparmio energetico. Si concede qui uno detrazione oppure lo sconto immediato in fattura per un importo del 50%;
  • Solo Bonus Condizionatori. A favore di chi non intende effettuare alcun intervento di ristrutturazione ma desidera cambiare il proprio impianto. Si prevede una detrazione o sconto in fattura del 65%, con un massimo detraibile di 46.154 euro. Concessa solo a patto che l’intero impianto venga sostituito con uno nuovo ad alta efficienza energetica.

Detrazione, sconto immediato o credito finanziario?

Un’altra novità riguardante il Bonus Condizionatori 2020 potrebbe essere l’erogazione dell’agevolazione spettante. Di norma adesso si applica la detrazione sulla Dichiarazione dei Redditi oppure il nuovo sistema dello sconto immediato in fattura, in cui è possibile ottenere subito lo sconto sul prezzo di vendita.

Nel 2020 è molto probabile invece che si introdurrà un ulteriore sistema, volto a trasformare la detrazione in un credito finanziario. Se il provvedimento andrà a buon fine quindi, invece dello sconto o della detrazione, si prevede che l’importo dello sconto venga inviato direttamente sul conto corrente del richiedente. In questo caso, la modalità dovrebbe avvenire con una ripartizione in quote annuali per 10 anni.