Arriva il Bonus TV: 151 milioni fino al 2022

bonus tv

Negli ultimi mesi ci sono state tante anticipazioni sull’argomento. Finalmente il Bonus TV è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 18 novembre 2019. Da questa data è iniziata la fase operativa del decreto, e i contribuenti che ne avranno diritto potranno ricevere il Bonus dopo un mese dall’entrata in vigore.

L’incentivo, istituito come Decreto Interministeriale MISE-MEF, ha lo scopo di agevolare per i contribuenti l’imminente cambiamento che i nostri decoder subiranno. Si prevede infatti il passaggio dallo standard trasmissivo DVB-T al DVB-T2.

Bonus TV: come funziona

Il decreto è un provvedimento dal valore triennale, per cui il Governo ha stanziato in tutto 151 milioni di euro da qui al 2022. L’incentivo interesserà solamente i contribuenti che possiedono un reddito in fascia ISEE I e II, ogni famiglia avrà a disposizione 50 euro. Il ricevente potrà utilizzare questo importo per scontare la sua nuova TV, oppure per acquistare gratuitamente un nuovo decoder digitale.

L’erogazione del Bonus potrà partire dopo 30 giorni dalla pubblicazione del decreto sulla Gazzetta. Quindi, a partire dal 18 dicembre, i contribuenti inizieranno a ricevere l’incentivo. Nel corso di questo mese intanto, verranno compilati i prodotti compatibili, e inoltre tutti i negozianti dovranno registrarsi in tempo al programma apposito che il sito dell’Agenzia delle Entrate mette a disposizione.

Prossimamente, l’annuncio dell’evoluzione del digitale terreste dovrebbe essere accompagnata da una campagna informativa e divulgativa, che i canali TV, i negozi e tutti gli enti preposti si occuperanno di promuovere. Si prevede che presto anche la RAI e la Mediaset avranno un canale test provvisorio codificato il HEVC Main 10, seppur trasmesso ancora in DVB-T2 per permettere a tutti di conoscere le nuove disposizioni. Grazie a queste comunicazioni, che inizieranno prima dell’erogazione dell’incentivo, ogni cittadino italiano potrà sapere se il suo TV è adeguato al nuovo metodo trasmissivo, oppure se dovrà dotarsi di un nuovo televisore o decoder.

Le scadenze

Per cui è vero che tra qualche tempo avverrà un ulteriore cambiamento per le nostre TV. Se ancora non vi siete informati a sufficienza, non abbiate paura, non c’è fretta. Per dotarvi di tutto il necessario avrete ancora tempo fino al 1 settembre 2021, data in cui tutta Italia dovrà obbligatoriamente abbandonare l’MPEG2 e adottare il nuovo codec MPEG4.

Allo stesso tempo però, se desiderate usufruire del Bonus TV, non aspettate troppo per fare domanda. Lo stanziamento di 151 milioni infatti prevede un incentivo di 50 euro per circa 3 milioni di italiani. I fondi quindi non basteranno per agevolare gli acquisti di tutti i richiedenti, e il Bonus sarà accolto fino all’esaurimento dei contributi.




Uretek