Appalti 2012: un anno da dimenticare

15|01 15:00 2013
Il 2012 è un anno da dimenticare per il settore degli appalti, la conferma arriva direttamente dall osservatorio Cresme che conferma il crollo del 44% degli importi dei lavori messi in gara dai Comuni. Il mercato ha quindi perso 6,7 miliardi di euro. Quindi definire la situazione drammatica non è affatto esagerato, anzi, possiamo considerare a tutti gli effetti il mercato degli ...

Appalti 2012: un anno da dimenticare
Il 2012 è un anno da dimenticare per il settore degli appalti, la conferma arriva direttamente dall'osservatorio Cresme che conferma il crollo del 44% degli importi dei lavori messi in gara dai Comuni. Il mercato ha quindi perso 6,7 miliardi di euro.

Quindi definire la situazione drammatica non è affatto esagerato, anzi, possiamo considerare a tutti gli effetti il mercato degli appalti pubblici deludente. I dati sono stati calcolati in base ai bandi di gara e realizzato dal Cresme.

Analizzando nel dettaglio i dati del 2012 con quelli del 2011, le opere messe in gara dalle stazioni appaltanti sono diminuite del 21,7% passando dai 30, 7 miliardi del 2011 ai 24 miliardi del 2012. Situazione critica anche per le grandi opere.


Uretek