Al via la nuova riforma per gli incentivi dedicati alle imprese italiane

21|03 15:35 2013
Il Decreto Sviluppo del giugno 2012 aveva introdotto una nuova riforma per gli incentivi alle imprese: vediamo insieme tutti i nuovi dettagli.

ministero dello sviluppo economicoIl Decreto Legge 83/2012, emesso dai Ministri dello Sviluppo economico e dell’Economia (Passera e Grilli), nasce per disciplinare il Fondo per la crescita sostenibile. Sono 600 i milioni di euro disponibili al momento, altri si aggiungeranno con nuovi decreti: questo fondo vale per gli incentivi dedicati alle imprese italiane.

Questo decreto vuole semplificare l’attribuzione degli incentivi e innovarlo al tempo stesso. Ecco le principali novità:

  • Focus comune degli incentivi: ricerca, sviluppo, innovazione.

  • Unica fonte finanziaria per le risorse disponibili, aggiudicate tramite finanziamento agevolato (no a fondo perduto).

  • Vicinanza strutturale al Programma Horizon 2020, comune a tutti i Paesi dell’UE e volto al miglioramento della ricerca e dello sviluppo.

Il decreto, una volta registrato alla Corte dei Conti, potrà dare subito il via a nuovi bandi. Il Ministro Corrado Passera si è detto soddisfatto di questa trasformazione: “Si tratta di una semplificazione attesa da diversi anni, che consentirà di concentrare gli interventi su un numero limitato e funzionale di strumenti e su aree prioritarie di intervento: innovazione, internazionalizzazione e risoluzione di crisi industriali.

Si chiude finalmente la stagione degli interventi a fondo perduto e si inquadra la politica di incentivazione all’interno di una cornice europea”. Pensi anche tu che l’eliminazione del fondo perduto sia una soluzione positiva?