Tutte le novità del Codice Appalti

15|12 15:08 2010
Venerdì 10 Dicembre nella Gazzetta Ufficiale n°288, dopo aver superato il vaglio definitivo della Corte dei Conti, è stato pubblicato il nuovo Regolamento di attuazione del Codice dei contratti pubblici, che sostituirà integralmente sia il D.P.R. n. 554/1999, sia il D.P.R. n. 34/2000. Le delibere ri...

<p style="text-align: justify; "> Venerd&igrave; 10 Dicembre nella Gazzetta Ufficiale n&deg;288, dopo aver superato il vaglio definitivo della Corte dei Conti, &egrave; stato pubblicato il <strong>nuovo Regolamento di attuazione del Codice dei contratti pubblici</strong>, che sostituir&agrave; integralmente sia il&nbsp;D.P.R. n. 554/1999, sia il D.P.R. n. 34/2000.</p> <p style="text-align: justify; "> Le delibere riguardanti le <strong>sanzioni pecuniarie e interdittive nei confronti delle Soa</strong> e degli operatori economici per violazioni in materia di qualificazione entreranno invece in vigore 15 giorni dopo la pubblicazione del Regolamento, il&nbsp;26 dicembre 2010.</p> <center> <p> <img alt="" src="https://www.edilizia.com/img/2222/0/appalti-int.jpg" style="width: 600px; height: 201px; " /></p> <center> <p style="text-align: justify; "> I punti salienti del regolamento riguardano:&nbsp;</p> <ul> <li style="text-align: justify; "> <strong>Responsabilit&agrave; del procedimento<br /> </strong>Il Responsabile Unico del Procedimento pu&ograve; svolgere funzioni di progettista e di direttore dei lavori, per interventi di importo non superiore a 500 mila euro. Egli potr&agrave; predisporre la progettazione preliminare di lavori di importo inferiore a 5,2 milioni di euro.</li> </ul> <ul> <li style="text-align: justify; "> <strong>Studio di fattibilit&agrave; e livelli progettuali<br /> </strong>Livello tecnico maggiore per progetti e studi di fattibilit&agrave; con un maggior impegno per la stazione appaltante. Il documento preliminare alla progettazione predisposto dal Responsabile Unico del Procedimento dovr&agrave; essere ugualmente approfondito e, in caso di concorso di progettazione, integrato con dei documenti preparatori del concorso.</li> </ul> <ul> <li style="text-align: justify; "> <strong>Verifica dei progetti<br /> </strong>Il Rup potr&agrave; validare i progetti&nbsp;fino ad un milione di euro, attraverso&nbsp;organismi interni dell&#39;amministrazione, dotati di un sistema di controllo qualit&agrave; (a partire dal 2013).</li> </ul> <ul> <li style="text-align: justify; "> <strong>Gare di progettazione<br /> </strong>Le stazioni appaltanti devono indicare un limite massimo ai ribassi sul prezzo, da aggiudicare con il criterio dell&#39;offerta economicamente pi&ugrave; vantaggiosa. In tal modo si render&agrave; tale emendamento ininfluente, rimanendo la scelta del progettista fondata su valutazioni di tipo prevalentemente qualitativo. Nel caso di ribassi pi&ugrave; alti di quello indicato l&#39;offerta sar&agrave; dichiarata inammissibile.</li> </ul> <ul> <li style="text-align: justify; "> <strong>Appalto integrato<br /> </strong>Norme attuative dell&#39;articolo 53 del Codice che ammette la realizzazione sulla base del progetto preliminare o del progetto definitivo. Per la partecipazione alle gare il Regolamento impone alle imprese di dimostrare il possesso dei requisiti progettuali.</li> </ul> <ul> <li style="text-align: justify; "> <strong>Contenzioso e pagamento del corrispettivo<br /> </strong>Maggiori garanzie anche per la prevenzione del contenzioso, per cui durante la redazione del progetto esecutivo&nbsp;sono ammesse&nbsp;variazioni quantitative e qualitative non superiori al 10% per i lavori di recupero, ristrutturazione, manutenzione e restauro e del&nbsp;5%per tutti gli altri lavori ; ed il pagamento del corrispettivo per i progettisti, per cui il capitolato speciale prestazionale indicher&agrave; le modalit&agrave; per il pagamento del corrispettivo previsto per le spese di progettazione.</li> </ul> <p style="text-align: justify; "> Con il nuovo regolamento entreranno in vigore anche alcuni <strong>nuovi istituti</strong>, come:</p> <ul> <li style="text-align: justify; "> il <strong>nuovo sistema di affidamento del dialogo competitivo </strong>che consentir&agrave; alle Amministrazioni di confrontarsi con gli operatori economici per individuare soluzioni in grado di soddisfare le esigenze della Pubblica Amministrazione;</li> </ul> <ul> <li style="text-align: justify; "> il <strong>sistema di garanzia globale di esecuzione</strong>, obbligatorio per le opere di maggior rilevanza.</li> </ul> <p style="text-align: justify; "> Tutte le disposizioni sono volte a garantire una <strong>maggiore trasparenza del mercato</strong> ed a <strong>garantire la qualit&agrave; degli operatori economici </strong>che eseguono lavori pubblici.</p> </center> </center>


Uretek