Fiducia in calo per commercio ed edilizia

22|02 00:01 2008
Ma secondo Isae c'e' anche qualche segnale positivo sulle scorte e sulle costruzioni...

<div align="justify"><p><img width="150" vspace="4" hspace="4" height="100" border="1" align="right" src="https://www.edilizia.com/edil_imgs/150/lavori.jpg" alt="lavori" />Secondo uno studio dell<strong>&rsquo;Isae</strong>, Istituto di Studi e Analisi Economica, &egrave; in calo la fiducia nelle imprese del commercio e in quelle di costruzione. Per quanto riguarda il commercio, il peggioramento &egrave; dovuto principalmente all&rsquo;emergere di aspettative fortemente sfavorevoli riguardo all&rsquo;andamento futuro delle vendite e, seppure in misura minore, ad un nuovo peggioramento dei giudizi sul volume corrente degli affari. Ad incidere positivamente sulla fiducia sono invece le giacenze di magazzino il cui livello &egrave; giudicato in calo dalla maggior parte degli intervistati.<br /><br />Per le imprese di costruzione, il calo di fiducia &egrave; dovuto ad un forte peggioramento sia dei giudizi sui piani di costruzione sia delle prospettive sull&rsquo;occupazione. Si deteriorano quindi i giudizi sull&rsquo;attivit&agrave; di costruzione, il cui saldo torna negativo per la prima volta dallo scorso giugno; in deciso peggioramento sono anche le prospettive<br />sui piani di costruzione, sui prezzi e sull&rsquo;occupazione. Le previsioni sulla durata dell&rsquo;attivit&agrave; assicurata rimangono invece sostanzialmente stabili.<br />In parziale controtendenza, aumenta per&ograve; la quota di quanti dichiarano di non trovare ostacoli rilevanti all&rsquo;attivit&agrave; produttiva; in particolare, diminuiscono quanti individuano vincoli nella presenza di un&rsquo;insufficienza della domanda.</p><p>&nbsp;</p><p><strong>Fonte:<a href="http://www.voceditalia.it" target="_blank"><font color="#993300">Voceditalia.it</font></a></strong></p></div>