Geologi a confronto

15|12 18:08 2009
Ad Avellino la conferenza: "Le Nuove Norme Tecniche per le Costruzioni: Aspetti applicativi."...

<p align="justify"><strong><br />Domani Mercoled&igrave; 16 Dicembre ore 15:00 presso Centro Sociale <em>&ldquo;Samantha Della Porta&rdquo;</em>&nbsp; in Via Morelli e Silvati, Avellino</strong><br /><br />Interverranno:<br /><br /><strong>Francesco Russo</strong>, Presidente dell&rsquo;Ordine dei Geologi della Campania; <strong>Giuseppe Doronzo, </strong>Segretario dell&rsquo;Ordine dei Geologi della Campania; <strong>Gerardo Lombardi</strong>, Consigliere dell&rsquo;Ordine dei Geologi della Campania; <strong>Carmine De Cicco</strong>, Consigliere dell&rsquo;Ordine dei Geologi della Campania.</p><p align="justify">Le norme tecniche sulle costruzioni, oltre ad aspetti culturali innovativi, impongono sia agli Enti che ai professionisti, una chiara assunzione di responsabilit&agrave; che si concretizza in aspetti &ldquo;formali&rdquo; di ricaduta quotidiana (deposito, autorizzazioni ed asseverazioni). L&rsquo;<strong>AGC</strong> dei lavori pubblici della Regione Campania ha realizzato una serie di schemi operativi sia per facilitare il compito degli addetti ai lavori sia per uniformare il comportamento dei Settori Provinciali. <br /><br />Il seminario intende fornire un supporto ai colleghi che , dal 1/12/2009, si confrontano con tali adempimenti offrendo un momento di analisi e di confronto con i Settori regionali preposti al controllo di tali atti. <br /><br />&ldquo;<em>Con la conferenza di Avellino &egrave; nostro intento</em> &ndash; ha affermato <strong>Giuseppe Doronzo</strong>, segretario dell&rsquo;Ordine dei Geologi della Campania - <em>informare i colleghi sullo stato dell&rsquo;applicazione delle nuove norme tecniche per le costruzioni. Il Consiglio dell&rsquo;Ordine dei Geologi della Campania si &egrave; fatto promotore di varie iniziative, a livello regionale e nazionale, tendenti a pianificare un percorso diverso da quello attuale nell&rsquo;applicazione delle Norme in oggetto. Siamo stati promotori di svariati incontri in pi&ugrave; tavoli di rappresentanza ed abbiamo licenziato con i gli Ordini dei Geologi del Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino A.A., Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, e Sicilia un documento sulle normative in oggetto spedito, per le Nostre pertinenze all&rsquo;Assesore dei LL.PP. della Campania, al Coordinatore dei LL.PP della regione a tutti i Dirigenti dei Genio Civile della Campania</em>&rdquo;. <br /><br />Dunque &ldquo;<em>la divulgazione del documento ha l&rsquo;obiettivo di favorire comportamenti coerenti in tutta Italia &ndash; ha proseguito Doronzo - sia da parte degli uffici preposti al controllo sia da parte della categoria. Sarebbe troppo &ldquo;tecnico&rdquo; entrare nel dettaglio dello stesso, ma essenzialmente &egrave; da sapere come l&rsquo;attuale situazione di fatto &ndash; direttamente derivante da quella giuridica &ndash; &egrave;, a dir poco, assurda: risulta impossibile individuare i laboratori autorizzati (secondo la norma) ad eseguire le prove in quanto le precedenti autorizzazioni sono decadute e il Ministero &egrave; impossibilitato ad &ldquo;abilitare&rdquo; nuovi laboratori finch&eacute; non saranno emanate nuove circolari riguardanti i laboratori geotecnici (terre e rocce) e le prove geotecniche in sito</em>&rdquo;. <br /><br />E ancora &ldquo;<em>ad aggravare tali circostanze vi &egrave; la prassi di alcuni uffici preposti al controllo, invalsa in questo ultimo periodo &ndash; ha concluso Doronzo - volta a richiedere in maniera impropria la certificazione delle indagini (ex punto 6.2.2 delle NTC) anche per le perforazioni ed il prelievo di campioni che non possono in alcun modo essere considerate &ldquo;prove</em>&quot;.<br /><em>Il documento a firma dei Presidenti rappresentanti gli Ordini citati, di fronte al rischio, oggi non pi&ugrave; potenziale, di un blocco delle attivit&agrave; professionali che necessitano sia di indagine geognostiche che di prove di laboratorio, invita e diffida gli Uffici preposti al controllo a voler accettare senza riserve gli elaborati geologici e geotecnici presentati insieme ai relativi risultati delle prove geotecniche, di laboratorio ed in sito, finora eseguite; con l&rsquo;avvertenza che qualunque azione contraria alla diffida rivolta &ndash; nell&rsquo;attesa di una nuova regolamentazione della materia da parte del Servizio Tecnico Centrale (STC) del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti &ndash; paralizzerebbe un &ldquo;servizio di pubblica utilit&agrave;&rdquo;, con gravi responsabilit&agrave; anche in capo ai funzionari pubblici interessati&rdquo;</em>.<br /><strong><br /> Ordine dei Geologi della Campania</strong><br /> Tel 081 - 5514583 <br /><br />Per interviste : <strong>Giuseppe Doronzo</strong>,&nbsp; Segretario Ordine dei Geologi della Campania - tel 3296114940</p>