Al via l'educazione ambientale nelle scuole

14|12 07:30 2010
Start up per il virtuoso progetto nelle scuole elementari e asili della provincia di Pordenone realizzato in collaborazione con la sezione del Friuli Venezia Giulia del WWF e diventato realtà grazie alla somma raccolta dall'edizione 2010 di Bredasmile che farà capolino nelle scuole dell'infanzia ed ...

<p style="text-align: justify;"> Il<strong> rispetto per l&rsquo;ambiente come stile di vita</strong> &egrave; lo slogan che ha animato l&rsquo;edizione 2010 di<em><strong> Bredasmile</strong></em>, evento di beneficienza promosso da<strong> Breda Sistemi Industriali</strong> svoltosi lo scorso mese di settembre, ed &egrave; anche il concetto di fondo del<strong> progetto di educazione ambientale</strong> che ha ufficialmente preso il via e che far&agrave; capolino nelle scuole dell&rsquo;infanzia ed elementari di Spilimbergo, Lestans, Sequals, Maniago, Vivaro, Vajont, Meduno, Barbeano, Arba e Travesio fino al termine dell&rsquo;anno scolastico.</p> <p style="text-align: justify;"> Il programma formativo nelle scuole della provincia di Pordenone, reso possibile grazie alla somma raccolta dall&rsquo;edizione 2010 di Bredasmile, pari a 8700 euro, &egrave; curato dalla guida naturalistica del Wwf <strong>Paolo Utmar</strong> e dalla docente<strong> Chiara Mazzanti</strong> e verte principalmente sul tema della<strong> conoscenza e della tutela del patrimonio naturalistico</strong> per favorire un diffuso impegno per la<strong> salvaguardia dell&rsquo;ambiente</strong>. Protagonisti assoluti delle lezioni di educazione ambientale i bambini e il loro rapporto con la natura e l&rsquo;ambiente circostante, per un viaggio alla scoperta delle specie protette e delle specificit&agrave; faunistiche e floristiche presenti nella zona del pordenonese. Si tratta di un <strong>percorso educativo</strong> che non nasce a caso, ma che coincide con la particolare attenzione rivolta dal Wwf al tema biodiversit&agrave;, ovvero alla tutela delle specie considerate a rischio estinzione, molto sentito soprattutto a livello regionale.</p> <center> <p> <img alt="" src="https://www.edilizia.com/img/2210/650/foto_1.jpg" style="width: 650px; height: 487px;" /></p> <center> <p style="text-align: justify;"> E&rsquo; un sentimento di profonda soddisfazione quello che traspira dalle dichiarazioni della direzione marketing di<strong> Breda Sistemi Industriali</strong>, anima e cuore dell&rsquo;evento benefico<em><strong> Bredasmile</strong></em> unitamente ai partner sul territorio:<em> &ldquo;Con l&rsquo;avvio del programma di educazione nelle scuole abbiamo raggiunto l&rsquo;obiettivo che ci eravamo prefissati con questo progetto. Un grazie di cuore a tutti quelli che ci hanno sostenuto con la speranza di trovarci il prossimo anno ancora pi&ugrave; numerosi per poter dare un contributo fattivo al territorio in cui viviamo.&rdquo;</em></p> <p style="text-align: justify;"> Gli fa eco il presidente del Wwf del Friuli Venezia Giulia<strong> Roberto Pizzutti</strong>, coordinatore del progetto di educazione ambientale:<em> &ldquo;Siamo entusiasti soprattutto dal punto di vista simbolico. Come Wwf siamo convinti che l&rsquo;educazione al rispetto dell&rsquo;ambiente e alla tutela della biodiversit&agrave;, che proprio quest&rsquo;anno &egrave; stata celebrata a livello internazionale, passi innanzitutto per la formazione delle nuove generazioni, a partire dai pi&ugrave; piccoli. Auspico perci&ograve; che altre realt&agrave; private possano seguire questo esempio per favorire fra i giovani una diffusa sensibilit&agrave; verso i temi legati alla salvaguardia ambientale&rdquo;</em><br /> &nbsp;</p> </center> </center>