Edilizia.com


139175 Operatori, 63 utenti online.

Iscrivi Gratuitamente su Edilizia.com

DA DOMANI PARTE TECHNODOMUS 2010

La vetrina internazionale per l'innovazione tecnologica nella lavorazione del legno....

Da domani e fino a sabato 24 aprile Rimini Fiera organizza TECHNODOMUS 2010, salone dell'Industria del Legno per l'Edilizia e il Mobile.

Due le novità: TECHNODOMUS porta a cinque giornate le giornate di fiera rispetto alle quattro del 2009 e si posiziona subito a seguire la chiusura del Salone Internazionale del Mobile di Milano, aggiungendo un'opportunità di business agli operatori italiani e soprattutto stranieri interessati al mondo della falegnameria, carpenteria e progettazione.

La scelta strategica della data per lo svolgimento di TECHNODOMUS s'è rivelata decisiva anche alla luce dei fatti di attualità legati al blocco degli aeroporti causata dalla nuvola di cenere vulcanica. Moltissimi dei buyers provenienti da oltreoceano erano infatti già in Italia per abbinare la visita alla fiera milanese e a seguire a TECHNODOMUS. Su questo secondo punto, si ricorda la facile raggiungibilità di Rimini Fiera, all'interno della quale funziona una stazione ferroviaria di linea dove in occasione delle manifestazioni fermano sedici treni sulla tratta Milano - Bari.

La cerimonia inaugurale di TECHMODOMUS 2010 è prevista per domani alle 11.00 alla presenza del Sottosegretario di Stato alle infrastrutture e trasporti Sen. Mario Mantovani e del presidente di Rimini Fiera Lorenzo Cagnoni. A seguire, il convegno dal titolo PIANO CASA E LEGNO. L'utilizzo del legno nel settore dell'edilizia come fattore di risparmio per famiglie e ambiente che si concluderà con l'intervento del Sottosegretario Mantovani.

Importanti successi sul piano espositivo: TECHNODOMUS sale dai 140 espositori del 2009 ai 300 del 2010, la vetrina espositiva salirà da sei a otto padiglioni, da 25.000 a 42.000 mq, con un incremento del 60%. L'esposizione riguarderà prodotti e tecnologie attinenti macchine e accessori per la lavorazione del legno, materie prime e massello, pannelli, coperture e finestre in legno, vetri, scale, ferramenta e decorazioni.

TECHNODOMUS 2010 è l'appuntamento scelto dalle imprese nazionali più importanti come unica presenza fieristica sul territorio italiano. Fra queste, Biesse, Cefla Finishing e Scm rappresentano infatti oltre il 50% della produzione italiana, seconda al mondo dietro a quella tedesca.

In questa cornice, l'appuntamento di Rimini Fiera diventa l'occasione unica per aggiornarsi sulle innovazioni tecnologiche più avanzate e questa opportunità è stata colta anche da una qualificata domanda internazionale che potrà rilevare nei padiglioni le più importanti anteprime mondiali del mercato.

Straordinaria la platea internazionale: sono oltre 1500 i buyers stranieri accreditati a TECHNODOMUS 2010, provenienti dall'Europa e a centinaia da Usa, Brasile, India, Argentina, Cina, Nord Africa e Russia.

GLI APPUNTAMENTI DI MARTEDI 20 APRILE

Alle 11 l'inaugurazione, intervengono il sottosegretario per le infrastrutture e i trasporti MARIO MANTOVANI e il presidente di Rimini Fiera LORENZO CAGNONI.

Convegni e incontri

  • Alle ore 11, nella Hall Sud, è previsto il taglio del nastro con la presenza di Mario Mantovani, sottosegretario per le infrastrutture e i trasporti e Lorenzo Cagnoni, presidente di Rimini Fiera.
     
  • Alle ore 11.30, in Sala Diotallevi (Ingresso Sud - Hall Sud - 1° Piano) è in programma il convegno sul tema: "PIANO CASA E LEGNO". L'utilizzo del legno nel settore dell'edilizia come fattore di risparmio per famiglie e ambiente. Iniziativa promossa ed organizzata da RIMINI FIERA

Intervengono:

Lorenzo Cagnoni
, presidente di Rimini Fiera; Alberto Ravaioli, sindaco di Rimini; Federico Maria Butera, del Politecnico di Milano sul tema 'Soluzioni energetiche integrate: il ruolo del legno';
Stefano Mora
, direttore Generale del Consorzio Legnolegno su 'Il ruolo primario dei serramenti nell'ottica di riduzione dei consumi di un edificio';
Alessandra Tracogna
, Partner CSIL Centre for Industrial Studies sugli 'Scenari globali del settore del mobile'

L'intervento di chiusura è affidato al Sen. Mario Mantovani, sottosegretario di Stato per le Infrastrutture ed i Trasporti, che parlerà delle 'Modalità di sostegno dell'economia italiana al settore edilizio'.

Modera l'incontro: Giorgio Costa, caposervizio Il Sole-24Ore CentroNord;

  • Alle ore 13.30, in Sala Ebano (Padiglione A7) è in programma l'incontro sul tema: 'IL SISTEMA PRONTOCASA CON COMPONENTI STRUTTURALI IN LEGNO REALIZZATI IN ITALIA E CON LE OPERE DI COMPLETAMENTO NELL'ARTE DELLA TRADIZIONE'. Iniziativa promossa ed organizzata dalla rivista AREALEGNO - IDM L'industria del Mobile all'insegna del MadeOkâ.

E' risaputo che peculiarità delle case a struttura in legno, progettate e realizzate con coscienza, è l'enorme resistenza prodotta dalla scatolarità d'insieme. Le case sono costruibili velocemente e subito messe in condizione protetta rispetto a qualsiasi sopravvenienza atmosferica. Le case ad ossatura lignea possono poi essere agevolmente completate con le tecniche murarie ed i materiali della tradizione locale. Queste tipologie rientrano senz'altro nella competenza e capacità delle forze ingegneristiche propositive operanti sul territorio. A Technodomus 2010 vengono proposti specifici esempi. Per tutte le realizzazioni in legno, i Giunto Italia consentono l'effetto della continuità materica nei nodi strutturali, in virtù dell'efficacia e della facilità applicativa delle fibre artificiali. L'incontro introdurrà al calcolo statico ed evidenzierà esempi applicativi.

Iniziative speciali e mostre

  • SLOW WOOD - Legno, Arti e Mestieri (Pad. A2). A cura di Culturalegno

Il centro di gravità di Slow Wood è l'interazione tra il pubblico e gli "animatori": tornitori, intagliatori, maestri d'ascia ed altri artigiani di diverso mestiere, esperienza e bravura costruiranno dal vivo diversi oggetti, tra cui uno chalet a partire da tronchi di castagno impiegando strumenti di un tempo ancor oggi attuali e impiegabili.

Un percorso visivo ci porterà quest'anno nei Caraibi, ripercorrendo uno degli usi sostenibili del legno, attraverso la costruzione di complementi d'arredo con materiali recuperati dalla struttura di vecchie case in rovina: nuova vita dal legno usato.

Completano la rassegna alcuni esempi di realtà imprenditoriali e associative che si occupano a vario titolo di un uso corretto della materia prima (senza dimenticare che anche la carta è un prodotto del legno..), preservando, rigenerando e ricostruendo ecosistemi forestali distrutti o degradati in Italia e nel mondo.

  • Sculture di Pietro Arnoldi (Pad. A4)

Artista estremamente versatile e in grado di esprimersi in molte forme artistiche: dalla pittura alla scultura, alla scenografia, al design. Arnoldi utilizza diversi materiali per realizzare oggetti e complementi d'arredo, dal ferro battuto al vetro. Ma è nella scultura e nel legno che ha trovato la sua ispirazione più profonda. Il suo maggiore interesse è oggi recuperare legni antichi, salvarli dall'abbandono e trasformarli in opere d'arte.

  • SOSTENI-AMO. COSTRUZIONI E RICOSTRUZIONI IN LEGNO (Pad. C1)

Nell'ottica di approfondire gli aspetti culturali e tecnico-progettuali legati alla sostenibilità e all'uso del legno, TECHNODOMUS presenta "Sosteni-AMO - Costruzioni e ricostruzioni in legno", una mostra di progetti curata dallo Studio Stefano Pediconi in partnership con Kallipigia Architetti e in collaborazione con Wellness Design.

L'obiettivo dell'evento è quello di evidenziare, contemporaneamente al discorso della sostenibilità intrinseca del materiale, anche le enormi potenzialità a livello tecnico e linguistico sia in casi di nuova edificazione che in quelli di ristrutturazione e ricostruzione (interventi, questi ultimi, resi sempre più frequenti dai continui disastri ambientali che si abbattono sul nostro paese). Nella mostra saranno presentate alcune delle ultime realizzazioni attraverso le quali si evidenzia la qualità del materiale a dispetto dei luoghi comuni che la mostra evento vuole sfatare: dalla statica (grandi luci e comportamento sismico) al tempo (resistenza del legno agli agenti atmosferici e soluzioni per la manutenzione e la gestione), dal fuoco (resistenza e reazione al fuoco, rispondenza alla normativa antincendio) all''immagine (contaminazioni tra sistemi costruttivi e linguaggi architettonici).

  • IL PRONTOCASA PER GLI ITALIANI (Pad. C1)

Utilizzo sempre più innovativo del legno in edilizia. Al padiglione C1 sarà in mostra lo spaccato in scala reale della ProntoCasa pluripiano e gli esempi al vero dei Giunto Italia con sistemi Polyevery ed i nuovi connettori Blox con XepoxBC per solai collaboranti legno-cemento.

ProntoCasa è l'esempio di un nuovo modo di costruire con piena sintonia di intenti tra imprese edili, carpentieri, artigiani e tecnici locali, mantenendo la sapienza della tradizione e l'elevato utilizzo dei materiali che identificano l'ambiente della zona.

Giunto Italia ed i sistemi Polyevery sono il modo di valorizzare le peculiarità del legno in funzione strutturale, quali supporti tecnologicamente avanzati che equilibrino esigenze e costi.

A cura di Giovanni Cenci e della rivista Arealegno-IDM.

I campioni esposti sono rappresentativi della cooperazione di Cenci Legno s.a.s. con: Adveco s.r.l. Villa Carcina (Bs) - Bevilacqua Adriano s.r.l. Tradate (Va) - Cammi Group S.p.A. Divisione Legname - Visano (Bs), De Prà Adriano Farra di Soligo (Tv) - Evio Montagnoli s.r.l. Arsago Seprio (Va) - G. E G. Galli Legnami Malgrate (Va)

Redazione Edilizia.com
19 Aprile 2010

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper