Edilizia.com


138927 Operatori, 168 utenti online.

Iscrivi Gratuitamente su Edilizia.com

Presentazione del P.R.I.C.E.

Presentazione del primo Listino telematico dei prezzi dell'edilizia della provincia etnea....

Saem
, l’unico evento della realtà siciliana che radica la cultura della sicurezza edile, alle Ciminiere di Catania ha ospitato il convegno nazionale “Il Testo Unico sulla sicurezza e salute nei luoghi di lavoro e le novità introdotte dal Decreto integrativo e correttivo n.106 del 2009”: grazie alla sinergia tra Anis ed Eurofiere è stato possibile aggiornare una sala gremita di professionisti, operatori, manager, studenti e visitatori che hanno partecipato con interesse agli interventi del direttore generale della Tutela del Lavoro (ministero del Lavoro) Lorenzo Fantini, del coordinatore tecnico delle Regioni e delle Province autonome Marco Masi, del responsabile regionale della prevenzione dell’Inail Pietro La Spisa, del direttore generale Asp Catania Giuseppe Calaciura, del responsabile dell’Unione operativa Controllo e Vigilanza Asp Catania Natale Aiello, del presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Catania Carmelo Maria Grasso, del presidente della Fondazione degli Ingegneri Santi Cascone e del dirigente della direzione generale Inail Sebastiano Granata. Ha aperto i lavori l’ingegnere Alfredo Lanzafame, responsabile dell’area tecnica di Eurofiere, seguito dal vice presidente Anis Salvatore Pulvirenti, moderatore del dibattito.

convegno_testo_unico_sulla_sicurezza_e_salute.jpg

Il presidente Anis Antonio Leonardi, in qualità di responsabile del Servizio tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, ha portato i saluti dell’assessore regionale alla Sanità Massimo Russo e ha sottolineato l’importanza del ruolo svolto dall’informazione e dalla formazione.

«Di fronte ai mutamenti legislativi – ha spiegato – va diffuso nelle piccole e medie imprese l’uso di nuovi modelli di gestione e organizzazione della sicurezza, funzionali alla riduzione del rischio degli infortuni. L’obiettivo dell’Anis è promuovere l’ingegneria della sicurezza: inserire al Saem di Catania una sezione dedicata alla sicurezza con un convegno di respiro nazionale, significa radicare una nuova cultura sul nostro territorio per garantire il diritto alla salute e alla sicurezza negli ambienti lavorativi».

«Visto l’afflusso di un pubblico vasto e di relatori nazionali al convegno – ha affermato Alessandro Lanzafame, direttore di Eurofiere e organizzatore del Salone – auspichiamo con le prossime edizioni di ospitare altri eventi di tale rilevanza. Saem punta sulle buone tecniche e sulle pratiche virtuose che rendono le imprese edili socialmente responsabili». Il presidente Grasso ha evidenziato come «la continua proliferazione legislativa disorienta gli addetti ai lavori, bisogna tendere alla stabilizzazione normativa: oltre a identificare le responsabilità in materia di sicurezza si devono trasmettere i principi fondamentali e risolvere, con interventi concreti, i problemi esistenti».

Ieri il tema centrale di Saem è stato quello della biocompatibilità, il Workshop Inbar ha affrontato in modo applicativo le tecniche e i metodi per risolvere la “febbre dell’edilizia”: gas radon, elettromagnetismo, emissione di sostanze chimiche inalati dall’organismo umano, sono la causa dell’inquinamento indoor. Attraverso gli oltre 10 mila materiali in commercio è possibile ridurre gli effetti di questo fenomeno.

La vetrina d’eccellenza quest’anno ospita anche la mostra itinerante dei Giovani Architetti Catanesi “Comunicare.Architettura”, coordinata dal delegato Fabrizio Russo in collaborazione con il presidente della Fondazione Architetti di Catania Carlotta Reitano e dal presidente dell’Associazione Culturale Spazi Contemporanei Giovanni D’Amico.

La terza tappa dell’iniziativa espone i progetti realizzati dai giovani professionisti con un approccio contemporaneo. Oggi, domenica 8 novembre, il Salone dell’edilizia del Mediterraneo darà ampio spazio al P.R.I.C.€ ®, il primo “Listino telematico dei prezzi nel settore dell’edilizia in provincia di Catania” presentato dalla Camera di Commercio: è uno strumento innovativo che consente di monitorare l’andamento dei prezzi dei prodotti edili e indica anche una mappatura territoriale dei fornitori.

Molti prodotti innovativi, tra i corridoi di Saem, attirano l’attenzione dei visitatori: dai coloratissimi rivestimenti termici applicabili alle facciate di tutti gli edifici che proteggono gli ambienti dalle alte e basse temperature alle finestre antifurto con segnalatore acustico incorporato; dai pavimenti smontabili a quelli in bianco e nero di Dolce&Gabbana e il modello di scala elicoidale Armani con passamano in acciaio; dall’ampia varietà di marmi e parquet ai potenti sistemi di aspirazione centralizzata ad alto risparmio energetico per la pulizia delle camere; dall’arredo in cristallo metacrilato con oltre 70 cromature diverse ai sistemi costruttivi Kompart che diminuiscono i costi e i tempi di montaggio gli stessi utilizzati in Abruzzo e nelle altre zone a rischio sismico. Grande varietà al Saem per soddisfare le richieste di un pubblico attento ed esigente.

Redazione Edilizia.com
8 Novembre 2009

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper