Edilizia.com


141387 Operatori, 197 utenti online.

Iscrivi Gratuitamente su Edilizia.com

IUAV ricostruisce una scuola nelle Marche

L'ateneo veneziano tra le 15 università selezionate dalla Commissione presieduta da Vasco Errani per la ricostruzione di 25 scuole distrutte dal sisma nel centro Italia. Al via oggi le attività di progettazione di un gruppo di giovani architetti dell'Università Iuav di Venezia: un mese di tempo per la consegna del progetto

L’Università Iuav di Venezia conferma l’impegno nel sociale che da sempre la contraddistingue e offre nuovamente competenze, energie e saperi progettuali al servizio della ricostruzione nelle zone colpite dal sisma. 

L’ateneo è stato scelto dall’Unità di missione presieduta da Vasco Errani, Commissario straordinario per la ricostruzione, insieme ad altre 14 università italiane all’interno di un gruppo di atenei individuati dalla Crui, Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, per mettere a punto i progetti di ricostruzione di 25 scuole distrutte dal terremoto del 2016 nelle Marche, in Umbria e nel Lazio.

Rapidissimi i tempi: la riapertura delle scuole è prevista infatti a settembre, per consentire l’avviamento del prossimo anno scolastico.

L’Università Iuav di Venezia presterà la sua consulenza - a titolo gratuito - per la redazione del progetto di ricostruzione della scuola elementare e media “De Magistris” di Caldarola (MC), nelle Marche.

La convenzione tra l’Ateneo e il Commissario Errani è stata firmata il 31 gennaio scorso e già da oggi un gruppo di cinque giovani architetti Iuav è al lavoro, con la supervisione di alcuni docenti, per stendere il progetto nei tempi previsti – 30 giorni – dopo di che si passerà alla fase esecutiva, a carico degli architetti locali. Gli spazi messi a disposizione per lo studio del progetto si affacciano proprio sulla Galleria del Rettorato, dove sono tuttora esposti i taccuini con gli schizzi per la ricostruzione in Siria, tema a cui Iuav dedicherà i prossimi workshop estivi di architettura. 

Non è la prima volta che Iuav lavora per ricostruire edifici nelle zone colpite dal terremoto (ricordiamo, tra gli altri, i numerosi interventi all’Aquila). 

Al tema del costruire e progettare in aree sensibili e di crisi è peraltro dedicato uno specifico settore della ricerca Iuav a cui lavorano alcuni docenti fra i più esperti in materia di costruzione in zone sismiche.

Ripartire dalle scuole, in particolare, significa lavorare per il futuro e ricostruire relazioni e prospettive, consapevoli che la qualità dei luoghi della formazione è un valore di primaria importanza per il futuro di una comunità.

 

Per informazioni e approfondimenti è disponibile la coordinatrice del gruppo di lavoro Iuav, prof.ssa Fernanda De Maio, tel. 327.8285245 

Redazione Edilizia.com
22 Febbraio 2017

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper