Edilizia.com


138927 Operatori, 225 utenti online.

Preventivi gratuiti Edilizia.com

Governo Renzi: puntare sul rilancio delle infrastrutture per uscire dalla crisi

Matteo Renzi parla anche delle sue intenzioni di governo riguardo l'edilizia e la ripresa. Ecco cosa ha detto.

Matteo Renzi presidente del consiglio

Matteo Renzi è il nuovo Presidente del Consiglio, ma sarà davvero arduo il suo compito: portare l’Italia a vedere un barlume di luce. Per farlo occorre risollevare la spesa per le infrastrutture che, dal 2008 ad oggi, ha visto più di un milione di posti di lavoro persi, di cui 430mila solo nel settore delle costruzioni e più di 500mila nell’industria.

L’idea è di Lorenzo Bellicini, direttore del Cresme, cioè il Centro Ricerche Economiche Sociali di Mercato per l’Edilizia e il Territorio, secondo cui servirà un piano di almeno 30 miliardi di euro in tre anni, per un aumento di 130mila posti di lavoro. L’investimento va indirizzato per le opere pubbliche, che ricevono sì i finanziamenti ma, a causa della burocrazia, di contenziosi o fallimenti delle imprese appaltatrici, rimangono sempre incompiute, come ad esempio gli ultimi chilometri sulla Salerno-Reggio Calabria.

Tenendo sempre conto delle disposizioni dell’UE, Renzi si concentrerà sull’edilizia scolastica, prevedendo un piano di 5 miliardi per interventi in ogni città capoluogo, sull’emergenza casa, dove è stato rifinanziato il fondo per l’affitto, ma dove resta fermo il DL annunciato dal ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi che prevede sgravi fiscali e recupero degli alloggi pubblici inagibili (lo stesso Lupi però è riuscito a far concludere l’accordo Abi-Cdp che mette a disposizione 2 miliardi di euro per la concessione di mutui agevolati (vi aderiranno 4 banche su 20), e sulla questione della categoria dei professionisti, che chiede una trattativa per ottenere semplificazioni burocratiche e la riforma degli appalti pubblici.


Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper