Edilizia.com


138927 Operatori, 85 utenti online.

Iscrivi Gratuitamente su Edilizia.com

Debiti delle PA: L'Europa annuncia sanzioni

La Commissione Europea ha annunciato che procederà applicando un'infrazione all'Italia a causa dei ritardi nei pagamenti da parte delle Pubbliche Amministrazioni. Ecco in cosa consiste l'infrazione.

debiti pubblica amministrazione

Il Vice Presidente della Commissione Europea, Antonio Tajani, ha ufficializzato la notizia: "La prima lettera partirà oggi pomeriggio (4 febbraio) e l'Italia avrà cinque settimane di tempo per dimostrare di non avere violato la normativa europea, in caso contrario partirà una lettera di messa in mora”.

La notizia è stata data durante la riunione Ance dedicata anche alla situazione italiana delle Pubbliche Amministrazioni, che tanto ha fato discutere nei mesi passati.

Attualmente sono ancora 10 i miliardi di euro in debito che le PA devono pagare. Qualcosa è stato saldato, ma si tratta di piccoli conti aperti, ancora insufficienti per salvarele imprese dal disastro creato dalla crisi. Ben l'82% delle imprese edili denuncia ancora ritardi: la direttiva europea indica con 60 giorni il termine ultimo per i pagamenti, mentre in Italia ci avviciniamo di molto ai 150 giorni. Una situazione insostenibile.

Intanto il Patto di Stabilità continua a bloccare parte delle risorse da destinare alle imprese: da una parte c'è un blocco europeo difficile da gestire, dall'altra un'Europa attenta alle mosse delle PA italiane, che cerca di fare da garante per quelle imprese in difficoltà che hanno aspettato (e ancora aspettano) troppo tempo per veder saldati i propri crediti.

A quanto ammonta l'infrazione? Non abbiamo ancora un dato certo.


Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper