Edilizia.com


138927 Operatori, 213 utenti online.

Preventivi gratuiti Edilizia.com

L'edilizia scolastica tra le priorità di governo

Il Ministro dell'Istruzione Maria Chiara Carrozza ha le idee chiare su dove puntare nella scuola: si parte dall'edilizia scolastica.

 

 

L'edilizia scolastica tra le priorità di governo
Una delle priorità del governo è sicuramente l'edilizia scolastica, lo conferma anche il nuovo Ministro dell'Istruzione, Maria Chiara Carrozza. La prossima settimana ci sarà un incontro tra il ministro e i rappresentanti Anci e Upi.

Il motivo? Pianificare e progettare la riqualificazione degli istituti scolastici, troppe volte al centro di gravi e tristi tragedie. Il Ministro ha lasciato un'importante dichiarazione: "La scuola deve essere un luogo sicuro, dove accompagnare i propri figli serenamente, dove i ragazzi possano crescere e imparare senza paura. Lo stato e la qualità degli edifici che ospitano le scuole rappresentano un indicatore di quanto una comunità crede e investe nel benessere e nel futuro dei ragazzi.

Voglio ribadire che l'edilizia scolastica è una priorità del governo e del ministero, e desidero prendere con voi l'impegno che farò quanto possibile perché, dopo anni di tagli e sacrifici in questo settore, si torni di nuovo ad investire".

L'obiettivo, dunque, è ben preciso: lavorare per rendere gli edifici scolastici esattamente come dovrebbero essere, cioè sicuri per i bambini e per tutti coloro che ci lavorano. La situazione delle strutture scolastiche italiane non è delle migliori: diverse analisi e studi dell'ultimo periodo hanno dimostrato come moltissime scuole siano ad alto rischio, sia perché la manutenzione è indietro (i costi sono elevati e le PA non hanno fondi), sia perché sono costruite in zone che, ad oggi, sono dichiarate pericolose, come antichi centri storici o zone a rischi ambientali.

Quello che il governo deve fare, ora, è trovare i fondi disponibili per salvare la scuola italiana, prima da un punto di vista strutturale, poi interno: l'educazione e lo studio sono il futuro di un Paese, ma non possono essere portati avanti a rischio della vita di migliaia di persone.

Redazione Edilizia.com
23 Maggio 2013

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper