Edilizia.com


139175 Operatori, 79 utenti online.

Iscrivi Gratuitamente su Edilizia.com

Trapani: oltre mille posti in meno nell'edilizia

Sono oltre mille i posti persi nel settore edilizio a Trapani e solo nell ultimo anno. Le associazioni parlano di allarme sociale, ecco perché.

Crisi lavoro trapani

 

 

Sono in totale 1.023 i posti di lavoro persi nel settore edile nell’ultimo anno. Una situazione di vera emergenza, dove non esiste il lavoro e quel poco che c’è è bloccato.

Mimmo Milazzo, segretario Cisl Palermo - Trapani, e Dino Cirivello lanciano un appello alle istituzioni, chiedendo interventi immediati. È necessario, dice il segretario, che le amministrazioni locali utilizzino le risorse disponibili per dare nuova vita all’edilizia e all’economia. La situazione trapanese è di vera emergenza sociale.

Le parole del segretario arrivano dopo il suicidio del muratore disoccupato di Trapani. Questo è il segno più infelice di questa emergenza sociale: i suicidi crescono e sono sempre i disoccupati, gli operai e i piccoli imprenditori a pagarne le conseguenze.

I cantieri trapanesi sono bloccati e le medie e piccole infrastrutture, le cui opere dovevano già essere iniziate, non sono nemmeno state avviate. La disoccupazione generale trapanese, nel 2011, ha toccato il 13%.

L’edilizia è il settore che soffre di più, con un calo occupazionale del 40% in soli due anni. Le gare, inoltre, sono calate del 58%, riducendo ancora di più la possibilità di ripresa.

Una situazione che ricorda molto da vicino quella dell’intero Paese. Il segretario Cisl di Trapani afferma di aver chiesto al prefetto della città un tavolo di discussione il prima possibile. Le problematiche sono gravi e serie: vanno affrontate immediatamente.

Redazione Edilizia.com
18 Marzo 2013

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper