Edilizia.com


138927 Operatori, 100 utenti online.

Preventivi gratuiti Edilizia.com

Terremoto in Emilia: dopo i soldi si riparte con i corsi edili

Buone notizie per l Emilia del post terremoto. Sono in arrivo 22,7 milioni di euro per sostenere e rilanciare l edilizia residenziale pubblica. Un settore che è stato colpito duramente dal terremoto del maggio 2012, e che ha bisogno di incentivi importanti per ripartire.

 

 

 
 
La nuova ordinanza emanata da Vasco Errani, presidente della Regione Emilia-Romagna, riguarda edifici e unità immobiliari a uso abitativo temporaneamente o parzialmente inagibili. Ma anche edifici con grave inagibilità che appartengono ai comuni o alle Aziende Casa Emilia-Romagna (Acer) che fanno parte delle province colpite dal sisma.
 
Un passo importante per la soluzione dell’emergenza Emilia, un passo nella giusta direzione. Oltre ai 22,7 milioni di euro, la ricostruzione può contare su oltre 37 milioni già messi a disposizione per l’edilizia residenziale pubblica, e 68 milioni per finanziare il recupero del 10% degli edifici abitativi.

I finanziamenti sono importanti per ricominciare, ma non bastano. C’è bisogno anche di cultura, di informazione sul post-sisma. C’è bisogno anche della formazione.
 
Per questo motivo, la Regione Emilia Romagna ha organizzato “SISMA 2012 interventi per la ricostruzione”: un corso in collaborazione con le università di Bologna, Ferrara e Parma dedicato ai professionisti (massimo 100 partecipanti) che operano nella ricostruzione post terremoto.

Le iscrizioni al corso, che si terrà durante i mesi di aprile e maggio 2013, sono aperte fino al prossimo 20 marzo. Dopo i fondi, dunque, un corso per aiutare i professionisti a lavorare a favore della ricostruzione, per tornare più forti di prima.
 
Cosa ne pensi di questa iniziativa?
 
 
Redazione Edilizia.com
6 Marzo 2013

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper