Edilizia.com


139175 Operatori, 132 utenti online.

Iscrivi Gratuitamente su Edilizia.com

Scuola: bloccati i finanziamenti dalla protesta dell'Anci contro la legge di stabilità

I sindaci protestano contro Imu e Tares e i finanziamenti per l'edilizia scolastica subiscono uno stop. Ecco cosa sta succedendo.

 

fondi scolastici

Abbiamo visto troppo spesso, in televisione, servizi inerenti a scuole fatiscenti in cui gli studenti rischiano ogni giorno la vita per un loro diritto: quello dello studio. Servono quindi o, per meglio dire, servirebbero dei fondi per mettere a norma tutte queste strutture. A quanto pare questi fondi ci sono, ma sono attualmente bloccati a causa dell’Anci, l’Associazione Nazionale dei Sindaci, che da più di un mese protesta contro la legge di stabilità disertando i loro appuntamenti in agenda con lo Stato.

Legge di stabilità che, a loro dire, crea non poche difficoltà per la chiusura dei bilanci comunali. Da un lato, i primi cittadini fanno sapere attraverso la responsabile scuole, Daniela Ruffino, di essere costretti a comportarsi così viste le circostanze; dall’altro arriva immediata la replica di Palazzo Chigi, con Alessandro Aresu della task force del governo, secondo cui se già lo scorso 19 dicembre, data del primo appuntamento, i sindaci si fossero presentati, a quest’ora sarebbero già stati nominati i membri dell’Osservatorio dell’edilizia scolastica, i quali avrebbero già elaborato i programmi degli anni 2013-2015 per investire gli 850 milioni finanziati dalla Banca Europea per lo sviluppo e dalla Banca Europea degli investimenti.

Questa protesta a oltranza crea un brutto effetto-domino: finora restano bloccati anche una quota di fondi Inail destinati alle aree colpite da disastri naturali (Emilia Romagna o Sardegna) e quelli comunitari, destinati soprattutto allo sviluppo delle regioni del Sud (Campania, Calabria, Sicilia, Puglia).

L'Anci, a difesa, dichiara di non essere responsabile del blocco: se i fondi ci sono, è bene investirli, con o senza proteste. Quello che chiede, in fondo, è solo una sicurezza edilizia che da troppo tempo manca nelle scuole italiane.

Sicurezza, però, che deve fondarsi su interventi seri e concreti.


Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper