Edilizia.com


138927 Operatori, 95 utenti online.

Iscrivi Gratuitamente su Edilizia.com

Record di chiusura per le aziende del riminese

Città dopo città, tutti i dati che confermano la grave crisi edilizia che stiamo vivendo. Oggi parliamo di Rimini e i suoi territori.

 

 

Record di chiusura per le aziende del rimineseMese dopo mese continuano ad arrivare i dati negativi di città e province italiane. Tantissime aziende chiuse, la maggior parte delle quali si occupavano del settore edile.

Rimini è la città di oggi, con le dichiarazioni del sindacalista Fusini. Negli ultimi tre anni sono state chiuse più di 270 imprese, di cui buona parte legate al settore edilizio, seguito da quello turistico, commerciale e manifatturiero.

I numeri del massacro fallimentare sono questi: da gennaio 2013 la città ha visto fallire 27 aziende, mentre il 2012 ha visto la chiusura di 93 imprese. Nel 2011 sono state 73, mentre il 2010 ha visto 61 chiusure ufficializzate. Numeri che crescono di anno in anno e che determinano solo le aziende chiuse definitivamente, senza contare, quindi, quelle ancora in concordato preventivo di fallimento o in via di chiusura.

Cosa succederà nei prossimi mesi? Le previsioni sono nere, non solo per Rimini ma per tutta l'Italia.

Oggi, giorno di votazione della fiducia del nuovo governo Letta, è più che mai necessario guardare a chi sta soffrendo da troppo tempo: l'edilizia detiene ancora il record come settore peggiore degli ultimi tre anni, non lasciamolo morire e aiutiamolo insieme a tutti gli altri settori professionali che caratterizzano il nostro Paese.

Redazione Edilizia.com
30 Aprile 2013

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper