Edilizia.com


139175 Operatori, 165 utenti online.

Preventivi gratuiti Edilizia.com

Proposte PD e Movimento 5 Stelle per edilizia ed energia

Nei programmi politici molto spazio è stato dedicato agli interventi di natura edile ed energetica. Ecco quelli riferiti alle due fazioni maggiori.

 

 

 

 

M5S PD

 
 
In previsione di un governo formato da PD e Movimento 5 Stelle è importante chiedersi quali siano i provvedimenti in tema edilizio ed energetico che i due schieramenti vorrebbero applicare.
 
Quando, solo una settimana fa, l'ANCE ha incontrato Bersani per delineare il programma politico, il premier ha dichiarato che senza l'edilizia è impossibile avere una nuova crescita economica. Lo sviluppo dell'Italia, dunque, deve necessariamente passare da qui.
 
Per Bersani sarà fondamentale attuare una politica edile di riqualificazione e ristrutturazione, con grandi progetti di bonifica del territorio. È necessario anche utilizzare i fondi bloccati dal Patto di sostenibilità, dice il premier, per utilizzarli a favore di piccole e medie imprese.
 
L'IMU, inoltre, deve essere tolta dall'invenduto, perché è una tassa inutile che grava sulle aziende già in crisi. Dal punto di vista energetico, il leader del PD punta a una riqualificazione in stile “green”, capace, cioè, di rispettare il territorio e di guardare alle esigenze future. 
 
Il Movimento 5 Stelle ha dalla sua parte un programma molto incentrato sul risparmio energetico, anche in edilizia. Le proposte che vengono fatte sono diverse, in particolare : diminuzione delle emissioni di CO2 con un sistema di riscaldamento degli ambienti che sia in linea con le direttive europee sulla certificazione energetica degli edifici, riduzione di almeno il 10% in 5 anni dei consumi energetici del patrimonio edilizio degli enti pubblici, agevolazioni bancarie per i contratti di ristrutturazioni energetiche secondo direttive, riduzione dell'impatto ambientale delle centrali termoelettriche ed elaborazione di una normativa sul pagamento a consumo dell'energia termica nei condomini.
 
Entrambi i programmi hanno proposte valide per il settore edilizio ed energetico. L'unico dilemma è quello dell'attuazione: prima si comincia ad operare, prima si può tentare di ripristinare il settore edile.
Redazione Edilizia.com
1 Marzo 2013

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper