Edilizia.com


138927 Operatori, 174 utenti online.

Preventivi gratuiti Edilizia.com

Piemonte: diffusi i primi dati del settore per il 2013

Arrivano al Piemonte i primi dati relativi all inizio del 2013. C è aria di ripresa? A quanto pare ancora no. Vediamoli insieme.

 

 

ance piemonte

 

Il Piemonte ha elaborato i primi dati del 2013 con il Centro Studi dell’Ance Piemonte. Il 2013, spesso annunciato come l’anno della ripresa economica generale, non inizia con numeri così positivi. La situazione, al contrario, è ancora critica, con il persistere del calo del fatturato, del calo di occupazione e del ritardo nei pagamenti.

Giuseppe Provvisiero, Presidente di Ance Piemonte, insiste sull’importanza dell’edilizia per rilanciare l’intera economia. Questi primi mesi del 2013, però, sono ancora mesi di crisi e di sacrifici per gli imprenditori

Ecco i dati: il 65% delle imprese intervistate dal Centro Studi prevede un calo del fatturato anche quest’anno. Il 44,1% delle imprese tende a diminuire il personale nei primi mesi del 2013, mentre gli ordini calano di almeno un punto percentuale. L‘82,6% delle imprese non ha in programma investimenti per i prossimi sei mesi: tutto bloccato.

Ancora stessa situazione anche per il ritardo dei pagamenti: nel 2013 sono ancora 120 i giorni di media che si devono attendere. Non solo con i committenti pubblici, ma anche con quelli privati. Segnali positivi, dunque, non se ne vedono. Da decenni la situazione non peggiorava così tanto e il Piemonte, da sempre vivo nell’economia nazionale e nel settore edilizio, sta vivendo mesi di disperazione.

Togliamoci dalla testa, dunque, che sarà questo l’anno della ripresa. Sarà il 2014? Viste le previsioni degli anni scorsi è meglio non fare pronostici. 

 

Redazione Edilizia.com
19 Marzo 2013

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper