Edilizia.com


138927 Operatori, 159 utenti online.

Preventivi gratuiti Edilizia.com

Patto ANCE per l'edilizia: ecco i punti salienti

L'ANCE ha proposto ai politici un patto per l'edilizia, da rispettare nel momento in cui salgano al governo, indipendentemente dallo schieramento.

 

Patto ance per edilizia

 

 

Il patto che l’ANCE ha voluto stipulare per aiutare l’edilizia contiene punti molto interessanti, oltre che utili. Si è cercato di guardare ai compiti della PA e ai suoi debiti, alle banche che hanno fermato il circuito di credito, alla messa in sicurezza del territorio e alla riqualifica delle città.

I punti, in totale, sono quattro. Ogni punto dovrà essere rispettato dai politici in carica, così da sbloccare il settore edile e farlo tornare vicino alle condizioni di quattro anni fa. Vediamo i singoli punti nel dettaglio:

  1. Debito delle PA - le Pubbliche Amministrazioni sono sommerse di debiti, per questo il primo punto da risolvere è il pagamento di questi debiti verso le imprese che stanno subendo la crisi.

  2. Accesso garantito alla casa - Questo punto gioca sui finanziamenti bancari. È necessario che le banche garantiscano l’accesso ai fondi per i mutui delle famiglie. Inoltre è importante rivedere la tassazione dell’IMU ed eliminare questa tassa sugli immobili costruiti dalle imprese edili e non ancora venduti.

  3. Investire sul territorio e sul pubblico - È fondamentale investire sul territorio e sugli edifici pubblici, come scuole e ospedali. Riqualificazione e ammodernamento sono le parole d’ordine. Per fare ciò è necessario rivedere il Patto di stabilità che ci lega economicamente all’Europa.

  4. Riqualificazione delle città - Le città hanno urgente bisogno di essere riqualificate. Bisogna attivare ulteriori incentivi fiscali, risanare l’ambiente e investire nell’efficienza energetica.

Questi i quattro punti definiti dall’ANCE. Cosa ne pensi?

Redazione Edilizia.com
22 Febbraio 2013

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper