Edilizia.com


138927 Operatori, 78 utenti online.

Iscrivi Gratuitamente su Edilizia.com

POS: novità dell'ultima ora

Come promesso, ecco le ultimissime novità sull'utilizzo obbligatorio del POS per i professionisti e gli studi tecnici.

 

obbligo pos studi

L'utilizzo obbligatorio del POS cambia, ancora prima di entrare in vigore. Ne abbiamo parlato spesso e oggi vi diamo l'ultima notizia arrivata: il Ministero dello Sviluppo ha modificato alcune regole sostanziali valide per tutti i professionisti e ha inviato il documento alla Banca d'Italia, per un parere sulla possibile attuazione. Ecco cosa prevede:

  • Fase di prima applicazione fino al 30 giugno 2014
  • Pagamenti da accettare solo con moneta elettronica: tutti quelli sopra i 30,00 euro
  • Aziende e professionisti obbligati ad avere il POS: tutti quelli con fatturato oltre i 200 mila euro nell'anno precedente rispetto al pagamento effettuato
  • Per chi ha un fatturato sotto i 200 mila euro è in arrivo un nuovo decreto contenente le disposizioni da seguire

L'entrata in vigore del 1° gennaio 2014 potrebbe slittare, a causa dell'analisi richiesta dal Governo alla Banca d'Italia. Il Consiglio Nazionale degli Architetti, intanto, fa sapere con una nota di essere preoccupato per i suoi professionisti. In un loro comunicato scrivono: "Abbiamo tentato e continueremo a tentare, assieme alle altre professioni, un'azione politica sul Ministero competente affinchè venga chiarito nei decreti attuativi che sono esclusi tutti coloro che, come noi, non farebbero alcun uso del POS - per numero di fatture emesse e tipologia degli importi - pagandone comunque il servizio, e trasformando così una politica di incentivazione della moneta elettronica in una tassa applicata solo ad alcuni cittadini. Una tale vessazione ricadrebbe con maggiore forza sui giovani architetti che a fronte di redditi già minimi e ulteriormente gravemente ridotti dalla crisi, sarebbero obbligati a dotarsi di POS, pagando per l'inutile servizio una quota rilevante del loro magro fatturato".

L'intero comunicato è leggibile seguendo questo link

Rimaniamo in attesa di ulteriori sviluppi.


Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper