Edilizia.com


138927 Operatori, 184 utenti online.

Iscrivi Gratuitamente su Edilizia.com

Obbligatorio il POS per gli studi professionali

Dal 1° gennaio 2014 il POS sarà obbligatorio per gli studi professionali. Ecco tutti i dettagli.

 

 

Obbligatorio il POS per gli studi professionaliA partire dal prossimo 1° gennaio 2014, gli studi professionali avranno l'obbligo di inserire POS all'intero dei loro uffici, per accettare pagamenti dai clienti direttamente per via elettronica. La misura è prevista dal DL 179/2012 (sviluppo bis), diventato legge nel dicembre del 2012.

Grazie ai POS sarà possibile pagare tramite carta di credito, carta di debito, bancomat o carta prepagata direttamente i professionisti come architetti, geometri ecc. La cifra verrà accreditata direttamente nel conto corrente del professionista.

I limiti di importo, le modalità e i termini di pagamento saranno stabiliti con decreti successivi. Ma perché questa nuova misura? Al centro dell'utilizzo del POS c'è la lotta all'evasione fiscale: con una maggiore tracciabilità dei pagamenti si tiene sotto controllo anche il settore professionale, evitando così evasioni anche in questo campo.

L'iniziativa è, dunque, simile a quella presa poco tempo fa, quando i contanti e i relativi pagamenti sono stati limitati per una somma di mille euro massimo.

La lotta contro l'evasione è un bene, perché buona parte del problema economico italiano dipende da essa. Servirà, però, un ulteriore peso fiscale ai professionisti? L'uso del POS, di solito, viene regolato con un canone mensile da corrispondere: come la prenderanno i professionisti?

Redazione Edilizia.com
29 Agosto 2013

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper