Edilizia.com


138927 Operatori, 67 utenti online.

Preventivi gratuiti Edilizia.com

Nuovi dati Istat per il settore edile

Sono stati pubblicati i nuovi dati Istat del settore edile relativi all anno 2012. Il risultato? Disastroso.

 

 

 

L’Istat ha rilevato i dati del settore edile per l’anno 2012, confrontandoli anche con gli anni passati. Quello che ne viene fuori è un quadro a dir poco disastroso. Ecco nel dettaglio le ultime percentuali pubblicate:

  • Dal 1995 non si registrava un calo così forte nel settore, con il 14% in meno rispetto al 2011 nei nuovi fabbricati e nella manutenzione di quello già esistenti (14,2 è la percentuale effettiva).

  • Nel 2009 vi fu un forte calo, pari all‘11,4% rispetto al 2012, quindi con ben tre punti percentuali in meno. Nel 2009 la crisi aveva investito l’Italia da poco più di un anno.

  • A dicembre 2012 le nuove costruzioni e i lavori legati in genere all’edilizia, rispetto al dicembre dell’anno precedente, sono calati del 18,3%.

 

La situazione è di allarme, come già ripetuto molte altre volte. L’ANCE nel frattempo, tra i numerosi incontri con gli esponenti politici, invita all’investimento: servono 39 miliardi di investimenti, per oltre 600 mila posti di lavoro in più.

I fondi disponibili non sono mai stati spesi a causa del vincolo del patto di stabilità, l’accordo che dal 1997 ci lega all’Unione Europea in termini di politiche di bilancio.

Le preoccupazioni sono state riportate proprio oggi, durante l’incontro tra ANCE e il candidato premier Mario Monti. A quest’ultimo sono stati riportati anche i dati allarmanti e le possibili soluzioni da adottare nel caso di una vittoria alle elezioni di questo fine settimana.

Redazione Edilizia.com
20 Febbraio 2013

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper