Edilizia.com


138927 Operatori, 169 utenti online.

Iscrivi Gratuitamente su Edilizia.com

La tracciabilità per i rifiuti pericolosi diventa realtà

Il sistema che traccia i rifiuti pericolosi sarà attivo da domani, 1 ottobre. Niente proroghe, nonostante il mondo edile avesse chiesto tempo per le semplificazioni. Ecco cosa cambierà.

 

 

La tracciabilità per i rifiuti pericolosi diventa realtà
Domani il Sistri sarà realtà. Il sistema di tracciabilità dei rifiuti, nonostante l'appello degli imprenditori perché fosse prorogato, sarà attivo e partirà domani, 1 ottobre, come previsto dal Governo. Sono tre anni che il provvedimento viene rimandato ma, nonostante i numerosi problemi ancora non risolti, è arrivato il momento di prepararsi.

Andrea Orlando, Ministro dell'Ambiente, sa benissimo quali problemi siano presenti, ma ammette anche di non avere alternative. La pubblica amministrazione ha un contratto che la impegna e non può rimandare ancora l'entrata in vigore del Sistri. Per far sì che venga utilizzato nel modo giusto è necessario che il sistema sia di semplice utilizzo, che funzioni e che sia accessibile, requisiti che gli imprenditori denunciano come assenti. I problemi si sono avuti sin dal suo esordio, nel 2010, e continuano senza soluzione apparente: nessuna semplificazione del sistema, come richiesto dagli imprenditori, e molte incongruenze anche sul manuale di utilizzo del sistema, che non trova punti di accordo nelle sue stesse voci. Lo stesso call center per l'aiuto alle imprese è stato più volte segnalato come incapace di rispondere alle esigenze e ai problemi degli imprenditori.

Come funzionerà il tutto?
A partire da domani e fino al 1 novembre le imprese soggette al procedimento dovranno tenere registri e formulari, evitando di cadere in sanzioni. Le modifiche verranno applicate per:

  • Rifiuti urbani
  • Trasportatori di propri rifiuti pericolosi
  • Liberi professionisti
  • Trasporto intermodale
  • Procedure di trasporto
  • Trasporto su strada di merci pericolose
  • Interoperabilità


Tutte le novità, nel dettaglio, sono visibili dal sito ufficiale Sistri.

 

Redazione Edilizia.com
30 Settembre 2013

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper