Edilizia.com


139175 Operatori, 64 utenti online.

Preventivi gratuiti Edilizia.com

La crisi blocca gli investimenti in Lombardia

Le percentuali della Lombardia non fanno ben sperare per il futuro edilizio della Regione. Investimenti e occupazione in calo.

 

 

La crisi blocca gli investimenti in LombardiaLe percentuali lombarde per l'edilizia, nell'anno 2012, non danno buone speranze. Sono circa 23 i milioni di euro investiti nel settore lo scorso anno, circa il 6% in meno rispetto al 2011 e ben un 24,3% in meni rispetto al 2008.

Un calo impressionante, più di un quarto di lavoro perso nel corso degli ultimi anni. Il rapporto è stato stilato da Ance ed è basato prevalentemente sul mercato delle costruzioni, tenendo meno conto delle compravendite.

Il 2012 è andato peggio del previsto, vediamo perché: la riqualificazione delle abitazioni è l'unica nota positiva, con uno 0,8% in più, gli investimenti, invece, sono calati del 6,5%, mentre le nuove abitazioni scendono del 17,9%. Il 2013 si prospetta un anno ancora peggiore, con stime e percentuali pari o peggiori rispetto a quelle del 2012. E l'occupazione?

Nel 2012 il settore ha perso più di 45 mila occupati, un 13,1% in meno rispetto al 2008. I lavoratori dipendenti sono quelli che più di tutti hanno subito la crisi, con un 16% in meno, mentre quelli indipendenti si attestano a - 8,3%.

Ance spiega che anche la cassa integrazione, chiesta da migliaia di aziende negli ultimi anni, pesa sulla crisi del settore. Si è passati da 4,2 milioni di ore utilizzate nel 2008 a più di 21 milioni del 2012. Cifre preoccupanti, ancora di più se si pensa che il 2013, appena iniziato, non ha portato nessuna nota positiva ma solo previsioni peggiori. La Lombardia e l'Italia in generale sta soffrendo da mesi con il settore edilizio, i nuovi dati ne sono una prova.



 

Redazione Edilizia.com
8 Maggio 2013

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper