Edilizia.com


138927 Operatori, 177 utenti online.

Preventivi gratuiti Edilizia.com

L'edilizia in crisi spinge i lavoratori alla Caritas

Mentre prima la Caritas era un aiuto per i poveri delle città, oggi è visto come un luogo di rifugio anche per le famiglie italiane un tempo provviste di reddito.

FILCA CISL

 

La Filca Cisl di Reggio Emilia ha da poco terminato un tavolo di urgenza per le imprese del territorio. Il panorama che si è delineato è a dir poco preoccupante. La Caritas, un tempo luogo di conforto per senza tetto e poveri, è oggi un centro pieno di famiglie in cerca di aiuto.

Mentre da una parte c’è l’ex operaio senza stipendio, dall’altra c’è il manager che guadagna milioni di euro ogni anno. Una situazione che deve immediatamente essere bloccata. Lo afferma Salvatore Cosma, segretario generale di Filca Cisl.

È necessario istituire un fondo garanzia che dia aiuto a imprese e lavoratori. Ecco le dichiarazioni di Cosma: “Fino ad oggi il sistema creditizio è risultato ‘sordo’ alle richieste di aiuto delle aziende e dei lavoratori e una serie di concordati delle grandi coop dell’edilizia reggiana hanno messo letteralmente il settore in ginocchio”.

Oltre la mancanza di liquidità, per cui è necessario un fondo funzionante, è un problema anche la mancanza di dignità. Vedere operai, un tempo stabili con il lavoro e in grado di mantenere una famiglia, ora disperati e in fila alla Caritas fa comprendere il grado di emergenza a cui si è arrivati.

“La riconversione del settore edile appare una necessità strutturale e bisognerebbe cavalcare quel +6,3% sulla riqualificazione degli immobili residenziali ovvero puntare ad un nuovo modo di interpretare le costruzioni in Italia e nella nostra provincia”, afferma ancora Cosma. Condividi il suo pensiero?

 

Redazione Edilizia.com
25 Marzo 2013

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper