Edilizia.com


138927 Operatori, 87 utenti online.

Iscrivi Gratuitamente su Edilizia.com

IMU: a che punto siamo?

Dopo le dichiarazioni del nuovo Governo Letta quali decisioni sono state prese? Facciamo il punto della situazione.

 

 

Imu: a che punto siamo?L'IMU sulla prima casa sarà sospesa dal mese di giugno, queste le parole pronunciate dal Presidente del Consiglio Enrico Letta nei giorni scorsi. La domanda che interessa agli italiani, però, rimane: verrà sospesa solo la rata di giugno o l'intera tassa sarà cancellata dalle intenzioni del nuovo Governo?

La risposta sembra essere chiara: sarà sospesa, con un decreto apposito, solo la rata di giugno, così da avere il tempo necessario per analizzare le varie possibilità fiscali e modificare la rata sulla prima casa, in vigore dal 2012. L'IMU viene vista, dunque, come possibile soluzione alle criticità economiche di privati e imprese edilizie.

Lo stesso Letta ha infatti dichiarato che lo stop all'edilizia è in buona parte causato dalla tassa sulla prima casa, per questo è necessario intervenire il prima possibile con un decreto. Non solo. Nelle intenzioni del nuovo Governo c'è anche il rilancio degli affitti agevolati e una proroga degli incentivi fiscali al 55%, che scadranno tra poco.

Quanto si toglierà dalle casse dello Stato cancellando la rata IMU di giugno? È stato fatto un calcolo di circa due miliardi di euro, soldi che lo Stato dovrà recuperare in altro modo. La "battaglia" per l'IMU rimane ancora accesa a causa delle divergenze tra PD e PDL, attualmente insieme nella guida del Governo.

Mentre il primo vorrebbe solo modificare la tassa, il secondo non accetta trattativa e vorrebbe cancellarla definitivamente. Una battaglia utile? Forse, più che combattere, c'è bisogno di trovare soluzioni concrete.

Redazione Edilizia.com
7 Maggio 2013

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper