Edilizia.com


138927 Operatori, 152 utenti online.

Preventivi gratuiti Edilizia.com

Imprese edili in crisi? Sì, ma non all'estero

Le imprese edili italiane continuano ad affrontare la crisi perdendo fatturato. Solo in Italia, però. Ecco come l'estero ha aiutato molte aziende italiane a continuare nonostante la forte crisi economica.

 

 

Imprese edili in crisi? Sì, ma non all'estero


Il Rapporto Ance 2013 parla chiaro: le imprese edili italiane, all'estero, hanno fatturato molto più che in Italia. L'incontro, avvenuto ieri, ha visto protagonisti molti personaggi della scena politica ed economica, oltre al Presidente Ance Buzzetti. lo scenario che ne è venuto fuori è, per molti versi, sorprendente.

Nel 2012, mentre in Italia si andava sempre peggiorando, il fatturato all'estero ha segnato un +11,4%. Negli ultimi otto mesi è addirittura triplicato, con un 200% e una crescita annua di circa il 14%. Dal 2009, le imprese italiane all'estero hanno fatturato molto più di quelle rimaste solide nel territorio italiano.

In merito alle domande sul Governo e le sue azioni, Buzzetti risponde così: "L'instabilità non deve compromettere la linea di politica economica intrapresa, a cominciare dall'approvazione della legge di stabilità, per scongiurare il commissariamento del nostro Paese. È fondamentale confermare la cancellazione dell'Imu sulla prima casa e convertire in legge i provvedimenti a sostegno dell'edilizia”.

L'impegno dei governi esteri ha sicuramente incentivato il fatturato delle imprese italiane coinvolte. Lo stesso non è avvenuto in Italia e i motivi sono da ricercare nella politica economica e sociale adottata. In sostanza, i dati della presenza delle imprese italiane all'estero rende evidente un problema che è, in buona parte, italiano:


 

Le imprese italiane, all'estero, sopravvivono.
Chiediamoci il perché.

Per leggere l'intero rapporto Ance 2013 puoi seguire questo link --> Ance 2013

Redazione Edilizia.com
3 Ottobre 2013

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper